10 curiosità su Diletta Leotta, la conduttrice dalle mille polemiche

L’hanno chiamata l’erede di Ilaria D’Amico e la regina delle polemiche (in molti l’hanno criticata di recente), ma chi è davvero Diletta Leotta?

chiudi

Caricamento Player...

Siciliana, bella e simpatica: classe 1991 Diletta Leotta è la giornalista sportiva (forse) più amata di Sky Sport. Segue con passione la serie B, ma quanto la conosciamo davvero?

Trasferitasi appena maggiorenne a Roma, aveva un sogno: quello di lavorare in tv. Alla fine determinazione, costanza, e sacrifici sono stati ripagati con successo e popolarità.

– La conduttrice di Sky Sport è la più piccola di 5 fratelli. Il padre è avvocato e voleva assolutamente che la figlia si iscrivesse all’Università. “Per riuscire a convincere mio padre che trasferirmi a Roma era la scelta più giusta gli ho promesso che non avrei smesso di studiare e che mi sarei laureata. Ho cominciato a frequentare l’università per lui, poi l’ho fatta soprattutto per me” ha raccontato Diletta in una vecchia intervista.

diletta leotta

– Da piccola ha praticato nuoto agonistico, specialità 100 metri stile libero.

– Ha iniziato in una tv siciliana dove lavorava come valletta in un programma sportivo. Dopo svariati casting a Roma, approda a Sky, dove viene assunta inizialmente come meteorina.

– È laureata in Giurisprudenza.

– È molto riservata e preferisce non parlare della sua vita privata. Ma il gossip la vuole fidanzata e innamorata di un giovane dirigente Sky.

Diletta Leotta a Sanremo

– Ospite della prima serata di Sanremo 2017 ha parlato di cyberbullismo (e ha scatenato un putiferio per il vestito).

Una foto pubblicata da Corriere Moda (@modacorriere) in data:

Un foto di Diletta Leotta su Instagram (con il famoso vestito dello “scandalo”).

– Caterina Balivo su Instagram ha commentato su Twitter: “Non puoi parlare della violazione della privacy con quel vestito e con la mano che cerca di allargare lo spacco della gonna”. Ma i social e Selvaggia Lucarelli si sono schierati dalla parte della bella giornalista.

…Chiunque indossi un abito sexy non ha diritto alla privacy, non può sposare la lotta al cyberbullismo, non può dichiararsi ferita dalla diffusione di foto private. Se la Leotta vuole essere presa sul serio deve mettere la cuffietta da quacchera, magari un filo di Labello sulle labbra e un paio di Birkenstock ai piedi. Altrimenti che non rompa i coglioni. Anzi, vista la provocazione di ieri sera secondo me le andrebbe hackerato di nuovo l’icloud, che magari c’è qualche aggiornamento di lei sul bidè“, scrive su Il Fatto Quotidiano la Lucarelli tagliente come al solito.

– Ha confessato di tifare per la squadra della sua città, Catania.

– La giornalista Rai Paola Ferrari, non digerito la presenza della 25enne all’Ariston e si è sfogata in un’intervista al settimanale Chi:

Non sono contenta che abbiano invitato Diletta Leotta a Sanremo. C’è tanta gente che lavora in Rai, e non parlo solo di giornalisti, c’è ancora un orgoglio Rai e quindi ci restiamo un po’ male. Certo che in tante cose, se si badasse a quello che di buono fanno i giornalisti dell’azienda… A Sanremo non ci devo andare io.

Il Festival l’ho già fatto per tanti anni come giornalista. Non chiamate la vecchia Ferrari che fa solo grandi ascolti e c’è la mania di rottamare tutto, ma abbiamo altre giornaliste molto brave. Mi piacerebbe che all’Ariston ci fosse anche un volto nostro che è in antitesi come immagine, poi non parlo di valore giornalistico“.