Cosa sono gli Specialty Coffee?

Tutte le definizioni di un ottimo caffè

chiudi

Caricamento Player...

Cosa sono gli Specialty Coffee? Caffè coltivati, raccolti, tostati e serviti con la massima cura, per servire un prodotto d’eccellenza.

Cosa sono gli Specialty Coffee?

Pare che sia stata una dipendente di una ditta che commercializzava spezie in Norvegia ad avere per prima l’illuminazione che ha portato a quella che oggi è uno dei capisaldi della nuova filosofia del caffè. La donna si chiama Erna Knutsen e scrisse, nel 1974, un breve saggio in cui utilizzò l’espressione Specialty Coffee per indicare i chicchi di caffè verde prodotti in particolari microclimi con particolare attenzione ad ogni aspetto della loro crescita. Attribuire la denominazione di Specialty Coffee ad un caffè non è un processo semplice: il caffè in questione deve essere sottoposto ad una serie di test e deve guadagnarsi un punteggio minimo di 80 su 100, non presentando alcun difetto durante la degustazione in tazza eseguita secondo il metodo brasiliano.

Come e perché nasce l’idea dello Specialty Coffee?

Gli appassionati del settore dividono la storia del caffè e i risvolti culturali della produzione e del consumo di caffè in tre grandi fasi, ognuna delle quali è caratterizzata da un diverso approccio dei consumatori a questa bevanda. Durante la prima fase si assumeva caffè soltanto per godere delle sue indiscusse proprietà eccitanti, senza conferire al suo consumo alcun significato sociale.
In una seconda fase il consumo del caffè ha assunto valenza sociale e culturale, si è cominciato a prestare attenzione alla tipologia e ai marchi produttori di caffè a livello industriale.
La cosiddetta Third Wave è invece quella che stiamo vivendo attualmente, in cui il consumo di caffè è arricchito da una particolare accuratezza nella ricerca dei chicchi giusti, nella loro coltivazione, tostatura e preparazione. Si comincia a tracciare il caffè, riconoscendo le varietà più pregiate e i microclimi più favorevoli alla coltivazione del chicco perfetto. Si scoprono nuove tecniche di estrazione della bevanda e nuove figure professionali che insegnano ai baristi – l’ultimo ma più importante anello della produzione di caffè – il modo corretto per servire ai propri clienti un caffè carico di perfezione. Tutto questo ha portato anche in Italia alla nascita di una sezione della SCAE: Specialty Coffee Association of Europe