La penetrazione da dietro non sempre ci dà più piacere, anzi a volte ci fa provare dolore. Perché? Come rimediare?

Vi sono alcune posizioni sessuali studiate per accrescere il piacere della coppia: una di queste è la penetrazione da dietro, quella volgarmente detta ‘a pecora’, in cui la donna si mette carponi e l’uomo la penetra mettendosi dietro di lei nella stessa posizione.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Capita però che a volte questo tipo di penetrazione risulti dolorosa per la donna, che può arrivare a provare fitte che le impediscono di provare piacere e di continuare il rapporto.

Perché? Da cosa dipende?

Innanzitutto se è un problema ricorrente bisogna parlarne col proprio ginecologo, che provvederà ad effettuare degli accertamenti per assicurarsi che sia tutto a posto.

Poi, una volta scongiurato il pericolo di infezioni, vaginiti etc., è bene se il dolore persiste usare durante il rapporto un lubrificante vaginale, che riduca lo sfregamento e faciliti l’ingresso del pene. La donna dovrà prestare particolare attenzione nel mettersi carponi spingendo però le natiche verso l’alto, e non incurvandosi su sé stessa, mantenere i muscoli vaginali rilassati e valutare se il dolore possa dipendere dall’imbarazzo, da tabù relativi ad alcune posizioni sessuali o da pregiudizi personali sul piacere femminile che le causano inibizioni.

Molto spesso infatti è la difficoltà a lasciarsi andare che causa delle contrazioni muscolari che creano difficoltà nel rapporto, quindi in casi come questo è consigliabile avere massima complicità col partner, trovarsi in un ambiente rilassante e con e la mente libera da paranoie. Il resto verrà da sé, e ci piacerà.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 28-08-2015


Quanto costa rifarsi il seno da Roy De Vita

Dove abita Francesca Chillemi