Cosa fare a Capodanno?

La domanda più temuta di sempre!

chiudi

Caricamento Player...

Cosa fare a Capodanno? Passato il Natale, questa domanda arriva per tutti. Le alternative sono sempre tante, a patto di sapere cosa si vuole.

Capodanno con i tuoi?

A volte le feste sono un’overdose di parenti con i quali non siamo abituati a passare il nostro tempo. Il modo migliore per non trasformare quella che dovrebbe essere una piacevole serata in uno stillicidio è affrontare l’occasione con lo spirito giusto. Cercare di coinvolgere tutti gli ospiti nell’organizzazione potrebbe fornire il pretesto per distendere rapporti un po’ incrinati, rallegrare un vecchio parente brontolone e passare un po’ di tempo con i nipotini (che potrebbero non rivelarsi poi così pestiferi).
Dividere i parenti in gruppi e assegnare ad ogni gruppo un compito (lista dei vini, preparazione dei giochi, preparazione della casa) è una buona strategia per assicurarsi che siano svolte tutte le operazioni necessarie alla buona riuscita della festa e spingere persone recalcitranti a collaborare tra di loro.

Cosa fare a Capodanno con gli amici o con il partner? 

Le alternative per il Capodanno sono sempre le stesse ma, se si trascorre quella notte con le persone giuste, il “cosa si fa” passa a volte in secondo piano.
Assecondare lo spirito di tutti è un ottimo punto di partenza quando si tratta di organizzare una festa, una cena o una serata danzante con gli amici. Cercare di trovare un locale o un ristorante che accontenti la maggioranza è un’operazione piuttosto faticosa, ma necessaria.
Spingete gli ospiti a fare proposte costruttive e non scartate a priori l’idea di fonderne assieme due o tre per creare l’alchimia perfetta per una serata indimenticabile.
Esaudire un desiderio di coppia è invece il modo migliore per cominciare l’anno, soprattutto per chi sta insieme da poco. Rifugiarsi in una romantica baita di montagna, andare a un concerto, trascorrere un week end in una SPA o organizzare un viaggio in una località che nessuno dei due ha visitato sono tutte alternative validissime. Ciò che conta è che nessuno dei due trascini l’altro a fare qualcosa controvoglia e che ogni decisione sia presa insieme.