Turismo sostenibile: cos’è, quali sono i concetti su cui si basa e perché è importante per il futuro del nostro pianeta.

Oggi il mondo ospita diversi miliardi di turisti all’anno che movimentano l’economia per oltre 1.000 miliardi di dollari. Il settore turistico è uno dei principali motori dell’economia mondiale e un’importante fonte di reddito per molti Paesi. Tuttavia, con il crescente numero di persone che viaggiano in tutto il mondo e l’aumento della domanda di viaggi, aumenta anche la pressione sulle risorse naturali, sugli ecosistemi e sulle comunità locali. L’ecoturismo, o turismo sostenibile, ha il potenziale per fornire soluzioni a queste sfide, premiando le parti interessate – dalle comunità locali ai gestori dei parchi nazionali – per aver conservato la natura anziché sfruttarla. Vediamo come può aiutare a proteggere l’ambiente e allo stesso tempo a incrementare le economie locali e le esperienze dei visitatori.

Che cos’è il turismo sostenibile?

Il turismo sostenibile è un modo di viaggiare che cerca di ridurre al minimo l’impatto ambientale e sociale del turismo sugli ecosistemi locali. Si tratta quindi di un tipo di turismo che rispetta l’ambiente e le comunità locali, promuove lo sviluppo economico locale e aiuta a preservare la cultura e le tradizioni delle destinazioni visitate.

Cicloturismo Bicicletta
Turismo sostenibile

Le pratiche di ecoturismo mirano quindi a garantire che i visitatori si attengano a determinate linee guida durante la loro permanenza in una determinata area, in modo da non avere un impatto negativo su di essa o sull’ecosistema circostante.

Perché il turismo sostenibile è importante?

Il turismo sostenibile, come un matrimonio wellness, è importante per diversi motivi. Innanzitutto, questo tipo di turismo riduce l’impatto ambientale negativo causato dal turismo tradizionale. Inoltre, l’ecoturismo contribuisce alla tutela e alla conservazione del patrimonio naturale e culturale delle destinazioni turistiche. Infine, favorisce lo sviluppo economico locale in modo più equilibrato e sostenibile rispetto all’approccio tradizionale al turismo.

L’ecoturismo si concentra sulla conservazione dell’ambiente naturale e sul miglioramento del benessere delle comunità locali. L’obiettivo è quindi quello di ridurre al minimo l’impatto ambientale negativo ma anche di assicurare che i benefici economici derivanti dal turismo siano distribuiti in modo equo tra le diverse parti interessate. Si tratta di un turismo che può essere praticato in molti modi diversi, ma alcuni elementi chiave sono presenti sempre alla base di questa tipologia di turismo. 

Concetti chiave del turismo sostenibile

Come abbiamo visto, il turismo ambientale cerca di minimizzare l’impatto ambientale e sociale negativo, mentre massimizza i benefici per le comunità locali. In altre parole, l’ecoturismo è un modo per viaggiare in maniera responsabile, rispettando l’ambiente e le culture locali. 
Questo tipo di turismo si basa perciò su determinati pilastri fondamentali: valorizzazione della biodiversità, tutela dell’ambiente naturale, rispetto per le comunità locali e l’impegno a favore del loro benessere. Tutti obiettivi che, se perseguiti sulla lunga durata, potranno garantire al nostro pianeta un futuro senza costringerci a rinunciare a vacanze meravigliose.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 28-09-2022


Mascherine, dall’1 ottobre nuove regole: addio all’obbligo in tutti i luoghi al chiuso

Che cos’è la sinestesia, fenomeno neurologico e non solo