Cosa cucinare per dieci persone

Cucinare per dieci persone può sembrare impossibile, tuttavia sono necessari solo un pizzico di accortezza e organizzazione.

chiudi

Caricamento Player...

Avere ospiti, a pranzo o a cena, dovrebbe essere un’esperienza piacevole, un’occasione per stare in compagnia… ma talvolta il tutto si trasforma in un peso per chi cucina oppure in una vera e propria tortura per i propri ospiti se il pranzo o la cena non sono studiati in modo adeguato.

Se si propone un menu eccessivamente ricco il pranzo o la cena possono risultare lunghi e pesanti, se si cura in modo spropositato la “forma” (ad esempio il modo di impiattare le portate) e non la sostanza si rischia di servire piatti freddi, poveri di contenuto e non ad hoc, così come se il menu è troppo complicato si rischia di essere rinchiusi in cucina sino alla fine del pranzo o della cena e di non gustarsi la presenza degli ospiti.

Tutto questo può essere evitato con una buona dose di organizzazione, necessaria sia per pranzi o cene per poche persone, sia per appuntamenti con numerosi ospiti, amici o parenti che siano.

Cosa cucinare per dieci persone?

Iniziando dagli antipasti è bene ricordare che la loro funzione è quella di intrattenere gli ospiti sino al momento in cui il primo piatto non è pronto, ovvero se questo richiede una preparazione lunga quindi tempo. Detto questo è possibile proporre i classici stuzzichini come spiedini di mozzarella e pomodorini oppure rotolini di pasta sfoglia con prosciutto crudo, gnocco fritto, pizzette o altri assaggi che dovranno essere semplici e veloci da preparare. In questo caso è bene contare due stuzzichini a testa.

 

Cucinare per dieci persone può richiedere fatica e un’abilità culinaria importante se i piatti che si scelgono per il proprio menu non sono semplici. Ma non sempre le scelte complicate sono le migliori; a volte basta della buona pastasciutta condita con verdure o condimenti preparati in anticipo per fare bella figura con i propri ospiti, risparmiando tempo e fatica. Degli esempi sono i fusilli con ricotta e pomodorini, oppure i gnocchetti sardi con olive, trofie al pesto ligure, dell’ottima pasta alla norma, penne con gamberetti e zucchine e molto altro ancora.

Il secondo, se necessario, non dovrà essere un piatto eccessivamente ricco in quanto, di solito, gli ospiti rischiano di essere già sazi giunti a questo punto (soprattutto se si tratta di una cena). Meglio dunque proporre piatti semplici, di pesce o carne che siano (naturalmente in base al menu scelto e al giusto abbinamento con il primo piatto proposto) come degli involtini di vitello, arrosto ripieno, saltimbocca, della lonza ripiena oppure del nasello in salsa, dei calamari e gamberi, della seppia ripiena o il polpo in insalata. Ogni secondo piatto, naturalmente, avrà il suo contorno.

Infine, come dessert di un pranzo o di una cena per dieci persone è ottimo offrire del buono e semplice gelato oppure una torta raffinata da gustare con del passito, un assaggio di tiramisù o dolci profitterol.

L’importante è che tutto nel menu abbia un senso, ogni portata (dall’antipasto al dolce) deve essere ben abbinato e non deve risultare eccessivamente pesante sia in termini quantitativi che di portata vera e propria, inoltre non potrà mai mancare una buona dose di fantasia e il proprio tocco personale!