Corsetti: come abbinare

Torna in auge un capo estremamente femminile

chiudi

Caricamento Player...

Corsetti: come abbinare un capo che sembra così fuori tal tempo con i look e i tessuti contemporanei? A quanto pare non c’è modo di sbagliare. Guardando le passerelle di queste settimane infatti è abbastanza evidente che i corsetti possono essere abbinati a qualsiasi cosa, dagli abiti di chiffon ai rigorosi cappotti in stile militare di Prada.

Chic o rock

Indossare un corsetto per dar vita ad un outfit originale e allo stesso tempo portabile nelle occasioni più disparate è possibile. Basta soltanto non esagerare e stemperare la struttura un po’ rigida del corsetto con accostamenti che lo rendano meno formale.
Per quanto possa sembrare azzardato un corsetto può abbinarsi tranquillamente ad una sottile casacca oversize, a un paio di leggins e a sandali dal tacco alto, come ci dimostra Kim Kardashian.

Se avete un animo rock non potrete rinunciare a tutte le declinazioni dei corsetti in pelle che piacciono tanto a Moschino e che si abbineranno benissimo con un look sportivo e graffiante.
I corsetti neri di pelle vera o sintetica in genere sono il must have di questa prossima stagione invernale: declinabili in ogni modo possibile, si prestano ad abbinamenti estremamente vari e risultano estremamente comodi, per quanto comodo possa essere un capo d’abbigliamento simile.

Corsetti: come abbinare ad abiti da sera

Dopo averlo sdoganato, verrà naturale abbinare il corsetto anche ai più leggeri ed eleganti abiti da sera, semplicemente sovrapponendolo per sottolineare il punto vita e per creare un interessante contrasto di volumi e di tessuti.
Si potrà prendere spunto dall’estroversa collezione di Prada che abbina corsetti di pelle ad abiti che richiamano le linee scivolate, le morbidezze e le profonde scollature tipiche degli anni Venti e Trenta.
L’idea di base rimane comunque quella di utilizzare il corsetto per regolare, modificandoli, i volumi dell’outfit, per modellare un corpo non propriamente longilineo in maniera da risaltarne le curve oppure, al contrario, fornire qualche curva in più ad una corporatura piuttosto longilinea. I modelli più versatili sono quelli che si fermano sotto al seno, quelli che richiedono un po’ di disciplina per essere indossati a lungo, invece, sono quelli rigidi che coprono anche la parte superiore del busto.