Coronavirus: il rimedio per sconfiggerlo è la candeggina?

Contro il coronavirus basta… la candeggina?

La candeggina è in grado di uccidere il coronavirus? Sul web hanno iniziato a circolare foto di un vecchio spray di Lysol… ma la verità è un’altra.

È sempre esistito un rimedio per sconfiggere il coronavirus? Iniziamo dalla base. Innanzitutto, questo batterio, che sta mietendo moltissime vittime soprattutto a Wuhan ed in Cina, ma il cui raggio d’azione si sta espandendo in tutto il mondo, era già noto alla scienza, a differenza di quanto sostengono alcune fake news circolate nelle scorse settimane.

Sul web, però, sono state pubblicate alcune foto di vecchie bottiglie di Lysol spray, un prodotto che, leggendo l’etichetta, sconfiggerebbe il mortale batterio che sta creando sempre più apprensione in tutto il mondo.

Questo, però, non sarebbe l’unico prodotto già immesso sul mercato a poterlo fare: anche le salviette Clorox, infatti, avrebbero questa possibilità. E quindi molti hanno iniziato a domandarsi se contro il coronavirus basta della candeggina. La verità, però, è un’altra.

Coronavirus e candeggina

C’è sempre stata molta confusione attorno al coronavirus, come riporta il sito Vitals, il quale ha provato a fare chiarezza dopo aver visto questo Tweet di un utente che, come tanti altri, ha creato parecchio allarmismo.

Tra le righe, infatti, l’accusa è quella di aver creato una cospirazione: per uccidere il Coronavirus di Wuhan basta della candeggina?

In realtà, non è proprio così: questo coronavirus (quello arrivato nel 2019, per capirci), infatti, è totalmente nuovo ma, già nel 1970, sono stati trovati diversi ceppi di coronavirus, sia umano che di natura animale.
Anche la SARS apparteneva a questa categoria di batteri, così come MERS, un altro importante virus respiratorio che è stato identificato e catalogato nel 2012.

Addirittura, come afferma il Centers for Disease Control and Prevention, circa un terzo dei semplici raffreddori stagionali è causato proprio da un ceppo di coronavirus, il quale è uno dei quattro che al momento sono stati individuati come cause di questa patologia piuttosto comune.

Insomma, ancora una volta si è trattato di semplice allarmismo. La verità, come spesso accade, è un’altra. Sebbene arrivino notizie dalla Cina secondo le quali è già stato inventato un vaccino contro questo tipo di coronavirus mortale, dall’altra il Ministero della Salute predica calma: le normative europee, infatti, sono diverse da quelle asiatiche.

ultimo aggiornamento: 10-02-2020

X