Controindicazioni della quinoa

Controindicazioni della quinoa

Controindicazioni della quinoa: tutto ciò che dovete sapere sul consumo del super cereale preferito dalle star.

La quinoa è una pianta dalle molteplici proprietà nutrizionali e curative. Con questo cereale si possono creare delle ricette davvero squisite e nutrienti, ecco perché dovremmo sempre includerlo nella nostra alimentazione. Per poterla apprezzare e utilizzarla al meglio è quindi necessario conoscerne le proprietà e farne buon uso. La quinoa è in primis un’ottima alleata del sistema circolatorio, dell’intestino, dei muscoli, è ricca di sali minerali e di vitamine ed è particolarmente energizzante.Tuttavia ci sono delle controindicazioni della quinoa da tenere ben presenti.

Attenzione alle controindicazioni della quinoa: lavare accuratamente il prodotto prima di consumarlo e attenzione in caso di intolleranze o allergie.

Le controindicazioni della quinoa sono davvero poche e tra le principali vi sono le allergie e le intolleranze al prodotto oltre che colpiscono tuttavia poche persone. Per quanto riguarda l’allergia alla quinoa, questa tende a verificarsi verificarsi in soggetti predisposti e in questo caso è opportuno fare dei test allergici per verificare se si è allergici anche ad altri tipi di cereali. Ci possono essere inoltre fenomeni di intolleranza, anche se questi si verificano raramente. La quinoa è infatti uno dei “cereali” che può essere consumato da chi ha problemi di intolleranza al glutine in quanto non è una graminacea.

È importante sapere come preparare la quinoa. Quello che non tutti sanno è che la quinoa possiede la saponina, una sostanza che potrebbe rivelarsi tossica per l’organismo, se il cereale non si lava bene, e quindi prima di consumarlo è necessario lasciarlo in ammollo per un’oretta circa e dopo di che lavarlo accuratamente per eliminarne eventuali residui. Inoltre, alcune ricerche hanno dimostrato che la quinoa è ricca di ossalati e proprio per questo chi soffre di calcoli renali non dovrebbe mangiarne in maniera eccessiva.

 

Fonte immagine copertina: Instagram 

ultimo aggiornamento: 05-06-2016

X