Elena Mirò: taglie e vestibilità

Taglie fino alla 53 e capi che non rinunciano alla femminilità. Le donne di Elena Mirò sono fiere della propria silhouette curvy

chiudi

Caricamento Player...

Più del 40% delle donne italiane veste taglie oltre la 46. Elena Mirò, a partire da metà degli anni ’80, presenta queste donne al mondo della moda. Donne fiere della propria silhouette curvy. Lo stile di Elena Mirò, sempre raffinato e ricercato, è uno dei più apprezzati dalle donne curvy. Ogni stagione il brand porta sulle passerelle modelle over 46 che vestono capi dalle linee morbide e che per la prima volta hanno sdoganato il colore anche per i fisici burrosi.  Le creazioni di Elena Mirò sono principalmente pensate per donne mediterranee, dalle forme generose. Il catalogo delle taglie arriva fino alla 53 e si contraddistingue per una “vestibilità morbida”, così come l’intimo con taglie che partono dalla terza fino ad arrivare alla nona.

Linee e vestibilità

Nelle ultime collezioni sono state ripensate le tre taglie “clou” del marchio, ovvero la 44, la 46 e la 48. Apposta per loro sono stati realizzati abiti che esaltano il punto vita e gonne che fasciano i fianchi. I classici tubini vengono rivisitati in chiave curvy per esaltare la scollatura. I tessuti puntano in primis sulla morbidezza ma non rinunciano a fasciare bene le forme, come gli abiti che vengono proposti ogni anno nelle collezioni. A contraddistinguere la vestibilità Elena Mirò sono le diverse linee nate negli anni. Tra le più apprezzate, la linea white, nata nel 2011 e dalla vestibilità più slim, pensata per una donna raffinata e sofisticata. La linea For.me, del 2012, è realizzata per un target più giovane e dalle forme un po’ meno morbide.

Un vero punto di forza del marchio è l’abito da cerimonia. Elena Mirò sfoggia tonalità accese e fantasie floreali anche per le occasioni importanti, dimostrando che non solo il nero e il blu riescono a “mascherare” i chili di troppo. Dettagli raffinati e preziosi donano un look ricercato valorizzando allo stesso tempo la silhouette.

Fonte foto copertina: www.elenamiro.com