Balmain è un marchio icona, ma questo lo sappiamo già da tempo. Come vestono gli abiti di Mr Rousteing?

Eh, già: Balmain è conosciuto per essere un brand iconico e rock, nato nel periodo immediatamente successivo alla seconda guerra mondiale. Ovviamente il primissimo stilista è francese e si chiama proprio come il brand, Pierre Balmain. Lui è davvero il top per l’epoca, dal momento che veste addirittura la stupenda Brigitte Bardot.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Alla morte di Pierre, avvenuta nei primi anni ’80, il brand passa nelle mani del suo braccio destro, Erik Mortensen e successivamente di Oscar de la Renta, fino al 2001.

Grazie a loro, il brand diventa lussuoso e conosciuto, passando anche dalle mani di Christophe Decarnin, per poi approdare al giorno d’oggi, di cui direttore creativo è il giovane Olivier Rousteing. Le sue forme spigolose, ma semplici e fascianti sono senza dubbio riconoscibili sia in vetrina che in passerella.

Decori vistosi e ricami preziosi sono senza dubbio il marchio di fabbrica, amati dalle celebs più svariate. Alcuni esempi? Vediamo vestire Balmain nientepopodimenoche… Angelina Jolie, Penelope Cruz, Kate Moss e Katy Perry.

Come veste il brand? Gli abiti Balmain sono aderenti, perlopiù, quindi si deve acquistare obbligatoriamente la propria taglia. Per gli accessori e soprattutto le scarpe vale la stessa regola. Andiamo tranquille, shopping-addicted!

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 12-11-2015


Quali sono prodotti beauty autunnali

Pezzi collezione Balmain per H&M