Come vestirsi a ferragosto in spiaggia

Essere glamour e desiderata è il nostro obiettivo? E allora vediamo come vestirsi in spiaggia, ferragosto o meno, per ottenere questo risultato!

chiudi

Caricamento Player...

Al bando le sneakers di tela, i cappelli da baseball e le canotte XL! Non è certo questo il modo giusto per farsi notare.

Che sia ferragosto, il 14 luglio o chissà quale altro giorno, se il nostro fine è quello di dare una sferzata di classe al nostro look da spiaggia, seguiamo questi consigli.

Prima di tutto, le infradito di gomma non sono certo l’unico modello di calzatura da portare al mare. Esistono ciabattine in legno molto trendy – con un minimo di rialzo, anche meglio – che possono farci sentire alla moda, senza ricorrere ai soliti metodi. Puntiamo su quelle floreali, magari, più indicate per la bella stagione e per una passeggiatina sul bagnasciuga.

Jeans strappati e bermuda non sono esattamente il massimo dello chic: prediligere dunque parei sfrangiati di jersey o cotone, materiali che si asciugano subito e che restano freschi tutto il giorno. Il jeans è sì sportivo ed intramontabile, ma certamente poco adatto alla vita di mare. Non è carino sfoggiare i glutei stretti in un paio di shorts striminziti, dal momento che già il costume da bagno offre questa visione al prossimo. Meglio dunque puntare su maxi parei vedo-non-vedo, di modo da risultare sensuali sì, ma con gusto.

Toppini e canotte fluo lasciamoli alle teenager. Preferiamo piuttosto dei poncho comodi, anche qui con trasparenze per esprimere leggerezza, abbinati a borse intrecciate. Queste possono tranquillamente essere enormi, anzi più grandi sono meglio è, e portate sull’avambraccio a contenere creme solari, salviette e chi più ne ha più ne metta.

Il tocco di classe? Un cappello di paglia a tesa larga!