Come vestirsi a 30 anni per un battesimo

Come vestirsi a un battesimo a 30 anni per essere sempre della situazione?

chiudi

Caricamento Player...

Il battesimo è una di quelle cerimonie in cui non è ben chiaro che cosa indossare. Vestirsi per un’occasione di questo tipo a 30 anni significa non dover fare grandi acquisti. Basta seguire alcune semplici regole: si ai colori e alle stampe, no al nero e i tacchi non devono essere eccessivamente. Da evento semi-formale qual è, il battesimo non richiede abiti eccessivamente eleganti in ogni caso. Se però l’evento si svolge di giorno sì a colori pastello e tenui: potete osare tinte più forti ma solo su accessori o su un capo (ad esempio gonna bianca e camicia gialla).

Come vestirsi a 30 anni per un battesimo

La scelta degli abiti

In primavera o estate scegliete abiti color pastello dal taglio semplice, da spezzare con foulard, collane, bracciali, cinture e borse. L’idea moda della nuova stagione è osare con un tailleur leggero. In questo caso osate con i colori: una giacca, un pantalone a contrasto e accessori importanti. Una spilla o un anello renderanno il tailleur unico e originale; sì a scarpe con tacchi alti e una borsa mini.

L’outfit consigliato

Per il tailleur puntate sulla tendenza del 2016 che svecchia il classico completo maschile con l’accostamento di tessuti dai colori neutri ad accessori “accesi”. Se volete osate scegliete un tailleur blu elettrico da abbinare con sandali argentati a tacco medio, o un completo verde con pantaloni a vita alta e morbido blazer con sandali nelle tonalità del cuoio. Evergreen il tartan; in questo caso sceglietelo in tailleur giacca e gonna, da abbinare con maxi occhiali e mini borsa a mano.