Scopriamo come usare il sapone nero, toccasana per corpo e spirito

Il sapone nero del Marocco, conosciuto anche come sapone nero di Hammam o Beldì, è un sapone usato nella cosmetica per la cura della pelle.

Viene ampiamente usato nei bagni turchi per le sue proprietà esfolianti e idratanti in combinazione con la kassa, il guanto marocchino che regala uno scrub corpo perfetto.

In commercio, questo tipo di sapone nero si trova sia in panetti solidi che sotto forma di una pasta morbida e spalmabile e si contraddistingue per il caratteristico profumo speziato.

Il sapone nero può essere usato in due modi: per fare uno scrub corpo oppure per una pulizia del viso.

Nel primo caso, bisogna insaponare la pelle umida e, dopo aver lasciato agire per 5 minuti, bisogna sciacquarsi sotto abbondante acqua calda passando il kassa (o un guanto di crine esfoliante): subito noterete come la pelle morta verrà via con facilità.

Nel secondo caso invece bisogna passare il sapone nero direttamente sul viso e, dopo averlo lasciato agire per un paio di minuti, basta risciacquare facendo attenzione che il sapone non finisca negli occhi.

Infine, il sapone nero può essere usato anche dagli uomini come sostituto della schiuma da barba.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Come fare capelli frisè con le treccine

Come usare l’olio d’oliva come antirughe