Come usare l’olio come balsamo capelli

Per una sferzata di nutrimento alle chiome possiamo usare l’olio come balsamo capelli.

Come si sa, l’olio è un ottimo alleato per la salute della pelle, delle unghie e dei capelli, in particolare l’olio extravergine d’oliva. Le sue proprietà idratanti e nutrienti lo rendono uno dei migliori balsami naturali per capelli, perché è in grado di renderli più sani, forti e lucenti e di prevenirne la caduta; inoltre, esercita sulla cute un’importante funzione antisettica e antimicotica, scongiurando la comparsa della forfora.

Si può usare l’olio come balsamo capelli? Ma certo, a patto che non siano troppo sottili, perché li appesantirebbe in maniera eccessiva, e purché siano particolarmente secchi e danneggiati: in quest’ultimo caso costituisce una vera e propria cura d’urto per le lunghezze, che acquisiscono immediatamente nuovo vigore. I capelli vanno prima bagnati con acqua ben calda e tamponati con un asciugamano per eliminare l’eccesso di umidità; poi va applicato l’olio iniziando dalle radici dei capelli massaggiandolo bene per tutta la loro lunghezza e insistendo sulle punte, dopodiché bisogna avvolgere la chioma nella pellicola trasparente per un tempo che va dai 30 ai 60 minuti, in base alla necessità.

Poi si procede al normale lavaggio con acqua e shampoo, insaponandoli bene per eliminare tutte le tracce d’olio ed evitando l’applicazione del balsamo. Dopo l’asciugatura appariranno immediatamente morbidi e corposi. Questo tipo di impacco si può fare ogni due o tre settimane, ma gioverà ai vostri capelli già dopo la prima applicazione.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 27-11-2015

Guide Donna Glamour

X