Come usare cenere del camino per fare sgrassatore

Un pezzo di legna da ardere è in grado di produrre fino a 50 chili di cenere, una grande fonte di polvere ricca di minerali per uno sgrassatore.

chiudi

Caricamento Player...

Come realizzare uno sgrassatore con la cenere? Basta essere attenti a raccoglierla in un contenitore a prova di fuoco, con il coperchio chiuso per soffocare eventuali braci. La cenere è stata utilizzata fin dall’antichità per pulire e sgrassare efficacemente. Oggi con l’avvento dei nuovi detersivi questa tradizione si è un po’ persa, ma è sempre possibile recuperarla. Inoltre la cenere è completamente naturale e non inquina. Si può sciacquare facilmente, molto più di un normale detersivo di produzione industriale.

Si può utilizzare la cenere di legno in molti modi diversi, in particolare anche come sgrassatore:

  1. Animali domestici: una manciata strofinata sul tappeto di Fido neutralizza l’odore persistente. Oltre a pulire e sgrassare, rimuove efficacemente gli odori.
  2. Nascondere le macchie sul pavimento: la cenere è in grado di assorbire gli schizzi di vernice sul cemento bagnato. Bisogna mettere la cenere direttamente sul punto interessato.
  3. Prevenire i parassiti del giardino: stendere uniformemente la cenere attorno ad aiuole per evitare che arrivino lumache e chiocciole.
  4. Controllo delle alghe: un cucchiaio di cenere per 1.000 litri aggiunge abbastanza potassio da rafforzare altre piante acquatiche che competono con le alghe, rallentando la loro crescita.
  5. Vetro del camino: una spugna umida immersa nella cenere elimina i residui di fuliggine.
  6. Fare un sapone: lasciare in ammollo la cenere in acqua la rende soda caustica, che può essere mescolata con grasso animale e poi bollita per la produzione di sapone. Con la fase di raffreddamento il sapone si indurisce.
  7. Una pasta di cenere e acqua: si tratta di una pasta ideale per lucidare i metalli anche delicatissimi.