Come usare cenere del camino per fare la lisciva

Guida al riutilizzo della cenere del camino per fare la lisciva

chiudi

Caricamento Player...

Solitamente, la cenere della legna viene buttata via da tutti. Sapevate, invece, che può essere usata per le pulizie di bucato e casa? Ebbene, è proprio così! Dalla cenere lavorata si ricava infatti una sostanza liquida e oleosa chiamata lisciva che, tanto tempo fa, veniva usata dalle nostre nonne per le pulizie domestiche. Questo detergente totalmente naturale ha diversi impieghi nella cura della casa e, ora, vedremo la ricetta per fare la lisciva!

Ciò di cui avete bisogno:

  • 175 g di cenere di legna
  • 875 mm di acqua del rubinetto
  • 1 pentola
  • 1 bacchetta di legno
  • 1 paio di guanti
  • 1 carta filtro
  • 1 colino

Una volta procurato il necessaire, procedete setacciando con il colino la vostra cenere del camino, di modo da renderla pulita da ogni impurità. Successivamente, versate la cenere nella pentola e copritela con l’acqua; a questo punto, mettete la pentola sul fuoco e, una volta portato il composto a ebollizione, fate sobbollire per circa 1 ora, girando di tanto in tanto con una bacchetta di legno. Togliete quindi la pentola dal fuoco e lasciate riposare per almeno 12 ore. Trascorso tale lasso di tempo, travasate la lisciva in un contenitore (un barattolo di vetro andrà benissimo) aiutandovi con la carta da filtro.