Come usare aceto come ammorbidente

La sensibilità nei confronti dell’ambiente è ormai cresciuta moltissimo, tanto che ormai le donne stanno molto attente ai detersivi che acquistano. Inoltre, non è da trascurare neppure il loro costo. Così, sempre più spesso si ricorre a soluzioni alternative, più ecologiche ed economiche! Ecco ad esempio come si può usare l’aceto al posto dell’ammorbidente per il bucato.

chiudi

Caricamento Player...

L’aceto di vino, lo stesso che si usa per condire l’insalata, può diventare un ottimo sostituto dell’ammorbidente. Anzi, è anche meglio dei prodotti che si trovano in commercio, i quali, pur conferendo morbidezza alle fibre, le sciupano anzitempo e spesso le macchiano anche.

Quel che conta è usare l’aceto nella maniera giusta: NON deve assolutamente essere messo nel cestello, nè deve essere unito al detersivo di lavaggio. Lo si deve versare direttamente nello scomparto apposito del cassetto della lavatrice.

Se non se ne ama l’odore, si possono aggiungere delle gocce di olio essenziale; ad ogni caso il bucato, una volta asciutto, perderà ogni residuo di odore e resterà bello morbido.