Come togliere macchie brufoli con olio d’oliva

E’ risaputo, le macchie dei brufoli sono un brutto cruccio. Vediamo come toglierle con l’aiuto dell’olio di oliva.

chiudi

Caricamento Player...

Naturale e del tutto privo di effetti collaterali – salvo allergie pregresse – l’olio d’oliva è un prezioso alleato nella dermocosmesi.

Se non vogliamo ricorrere a metodi invasivi come la chiriurgia estetica o la dermoabrasione, rivolgiamoci ad un esperto naturopata o erborista.

Ci consiglierà sicuramente l’olio di oliva come primo rimedio. Sì, perché è risaputo: può davvero dare un valido aiuto per migliorare le cicatrici dei brufoli (o in casi più acuti dell’acne).

Se volete attuare un rimedio casalingo, prendete un po’ di olio di oliva (anche extravergine può essere efficace) e imbevete un batuffolo di cotone, oppure un cotton fioc. Non c’è bisogno di mescolarlo ad altre sostanze, puro va benissimo ed è l’ideale perché il risultato sia ottimale.

Applichiamolo bene sulla zona interessata, sulle cicatrici o sulle macchie scure dei brufoli e massaggiamo piano la parte. Per un risultato efficace è necessario che l’applicazione sia prolungata e abbia luogo costantemente per almeno una settimana. Se possibile, lasciamo riposare la parte per la durata di una notte, perché la pelle possa assorbire bene l’olio.