Come strappare i jeans con metodi fai da te e ottenere un effetto sfilacciato o strappi più profondi con rasoio e coltellino.

Il jeans strappato è uno dei super trend del momento. Si vedono in tutte le loro forme, dal modello skinny al boyfriend per essere sempre all’ultima moda. Riuscire a trovare il jeans con lo strappo perfetto può non essere facile, soprattutto se si è molto esigenti. Si possono trovare, infatti, jeans con pochi strappi, ma anche al contrario con squarci che lasciano vedere gran parte della gamba. Strappare i jeans noi stesse nei punti che piacciono di più è senza dubbio la soluzione migliore.

Fare gli strappi nei punti dove è più congeniale è il metodo migliore per avere un paio di pantaloni di ultima tendenza e personalizzati in base al proprio gusto e alla propria fisicità. Degli strappi alle ginocchia possono, ad esempio, essere perfetti per chi ha le ginocchia grosse. Scopriamo come farli con rasoio e coltellino.

Come ottenere l’effetto sfilacciato sui jeans

Con un rasoio si possono fare degli strappi leggeri e discreti sulla parte superiore del jeans. Sarà sufficienti stendere il jeans su una superficie piana e tirare il tessuto. Fate dei movimenti decisi dall’interno verso l’esterno e ripeteteli fino ad ottenere il risultato desiderato.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Jeans strappati
Jeans strappati

Con la stessa tecnica potete ottenere l’effetto sfilacciato sulle parti più spesse, ovvero lungo la cintura, le tasche e la fine della gamba.

Come strappare i jeans sulle ginocchia

Per ottenere degli strappi profondi sarà necessario andare più decisi strappando il tessuto. Non potete, però, fare dei tagli a caso, ma dovete procedere con metodo. Per prima cosa fate un segno orizzontale con una matita e con l’aiuto di un coltellino o di un taglierino fate una leggera incisione per indebolire il tessuto. Poi, strappate con le mani fino a quando lo desiderate. Procedete con cautela e mettete due dita all’intero del buco per evitare di allargare troppo il tessuto.

Un trucco per rendere il jeans più che personalizzato consiste nell’indossarlo dopo averlo inciso e piegarvi sulle ginocchia, il modo tale che il tessuto si strappi di conseguenza.

Infine, procedete con un lavaggio a mano a 30 gradi in lavatrice per definire i taglietti e una volta asciutti, i jeans saranno tutti sfilacciati e perfetti.


Bagno al rosmarino per rinvigorire corpo e mente

Posate d’argento: come farle risplendere in poche mosse