Come sistemare ostia su torte

Avete intenzione di preparare una torta da decorare con l’ostia? Bene, leggete qui per scoprire come sistemarla sulle vostre torte senza troppi danni.

chiudi

Caricamento Player...

Sembra semplice, ma senza un dovuto briefing, non lo è affatto.

Già, perché per sistemare queste leggere cialde di pane sulle nostre torte ci vuole mano ferma e un occhio di riguardo. Le più belle sono stampate con inchiostro commestibile e rappresentano i nostri beniamini, ma possono essere personalizzate con immagini e frasi d’auguri più svariate.

Una volta preparata la torta al pandispagna, possiamo farcirla come più desideriamo, ma attenzione e non decorarla sulla parte superiore. Possiamo applicare dei bigné lateralmente che fungano da sostegno per l’ostia.

Facciamo raffreddare il tutto e una volta tolta dal frigo, utilizziamo alcuni fogli di colla di pesce immersi in acqua perché si sciolgano completamente. A questo punto utilizziamo un pentolino in cui verseremo il composto insieme a due cucchiai di zucchero. Il risultato dev’essere una gelatina tiepida.

Per fare in modo che sia ancor più corposa, togliamo il tutto dal fuoco e spruzziamo del succo di limone o dell’aroma alla vaniglia per darle il gusto che desideriamo. Dopo due ore di riposo, spalmiamo la nostra gelatina sulla torta, per poi applicare l’ostia precedentemente preparata o acquistata dal pasticcere.

Il composto fungerà da collante e farà in modo che l’ostia non si rompa. Ecco svelato il trucco. Con mano ferma, spalmiamo uno strato ulteriore sulla superficie dell’ostia già applicata e vedremo subito che questa diventerà lucida e omogenea.