Come si svolge visita al seno

Vi hanno consigliato una visita senologica ma non sapete in cosa consiste? Niente paura! Nulla di più semplice!

chiudi

Caricamento Player...

La visita senologica viene effettuata da un medico specialista, ma è del tutto indolore e non invasiva.

Inizia con un breve colloquio tra il medico e la paziente, in cui egli prende informazioni circa la storia clinica dell’esaminanda: data della prima mestruazione o della menopausa, casi di tumore alla mammella in famiglia, metodi contraccettivi usati, eventuali terapie ormonali sostitutive in corso, stile di vita, alimentazione, etc., tutti fattori che lo aiuteranno poi a formulare un quadro clinico il più possibile chiaro.

Dopodiché il senologo passa all’osservazione del seno e alla successiva palpazione, effettuando quei gesti che dovremmo compiere mensilmente noi donne durante l’autopalpazione tra il 7° e il 14° giorno del ciclo. La visita senologica da sola non basta a formulare con precisione una diagnosi, infatti di solito su consiglio del medico che la effettua viene associata ad una mammografia, in grado di dare informazioni più tempestive e dettagliate.

La visita senologica per le giovanissime può essere tranquillamente sostituita con l’autopalpazione, a meno che in seguito a questa pratica non si avverta la presenza di noduli o inspessimenti della pelle, mentre per le donne che hanno superato i 40 anni è consigliata, se non addirittura necessaria e da ripetere a intervalli di 18-24 mesi.

Prevenire è sempre meglio che curare. Ricordati di te!