Come scegliere metodi contraccettivi dopo parto

Dopo aver sostenuto una gravidanza ed aver partorito, ogni donna ha desiderio di riprendere una vita sessuale attiva, ma magari non programma di avere un altro figlio. Quindi dovrà usare dei metodi contraccettivi: ecco quali è più indicato usare anche durante il periodo dell’allattamento.

chiudi

Caricamento Player...

Dopo aver partorito, se non si desidera affrontare immediatamente una nuova gravidanza, si deve fare molta attenzione ad avere rapporti protetti con il proprio partner, perchè la possibilità di rimanere incinta c’è già prima che ricompaiano le mestruazioni.

Nel caso in cui non si allatti, non ci sono specifiche controindicazione ad usare uno qualunque dei metodi contraccettivi maggiormente in uso. Il preservativo, il diaframma, la spirale o la pillola possono essere usati con tutta tranquillità. La spirale può essere inserita già 6 settimane dopo il parto, quando cioè l’utero si è riassestato.

Nel caso in cui si allatti si deve fare attenzione all’uso dell’anticoncezionale orale, ovvero la pillola, perchè gli ormoni passano attraverso il latte materno e possono dunque arrivare fino al bambino.