Come pulire le zanzariere con metodi casalinghi

Come pulire le zanzariere fisse e mobili ed eliminare sporco, unto e batteri con tecniche casalinghe e prodotti low cost come aceto e detersivo per piatti.

Le zanzariere dopo un po’ di tempo diventa un covo di sporcizia, germi e batteri. Quando sono nuove potrete notare non solo una differenza nel colore, ma anche al tatto. Per via dell’aria inquinata, delle mosche che vi si appoggiano sopra e degli agenti inquinanti, la retina della zanzariera diventa unta e appiccicosa. Ci sono alcune tecniche su come pulire le zanzariere che vi potranno semplificare il lavoro insieme all’utilizzo di prodotto economici e super efficaci.

Ecco i migliori segreti per igienizzare e pulire zanzariere fisse e mobili con soluzioni low cost.

come pulire le zanzariere
Fonte foto: https://pixabay.com/it/maglia-zanzariera-pioggia-gocce-443975/

Come pulire le zanzariere senza smontarle

Una soluzione efficace e igienizzante è il mix di aceto e detersivo per piatti. In una bacinella mettete tre litri di acqua, un bicchiere di aceto di mele e quattro cucchiai di detersivi sgrassante per piatti. Con l’aiuto di un mestolo girate fino a quando i tre prodotti saranno uniti.

A questo punto prendete un pennello a setole morbide o una spugna e immergetelo nel preparato. Iniziate a spennellare o a tamponare la zanzariera in modo tale che il prodotto penetri nelle micro fessure. Lasciate agire per circa dieci minuti e poi eliminate i residui del prodotto con un panno in microfibra bagnato.

L’ideale è eseguire questa operazione ogni tre mesi. Nella stagione estiva sarebbe meglio anche una volta al mese dato che si utilizzano di più.

Pulizia e detersione delle zanzariere mobili

Le zanzariere mobili si possono lavare semplicemente staccandole dal telaio e passandole sotto l’acqua corrente per eliminare lo sporco in superficie. Preparate una soluzione pulisci zanzariera super potente a base di acqua tiepida e sapone di Marsiglia. Immergete la zanzariera in una bacinella con dentro questo preparato e lasciate a mollo per circa un’ora.

Successivamente cambiate l’acqua e lasciate in ammollo altri cinque minuti e con una spugna eliminate eventuali residui.

In alternativa potete provare l’azione portentosa dell’aceto bianco. Versatene qualche goccia su un panno in microfibra o su una spugna da cucina e strofinate direttamente sulla zanzariera. Per eliminare gli odori e i residui utilizzate un panno immerso in acqua tiepida e limone.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/maglia-zanzariera-pioggia-gocce-443975/

ultimo aggiornamento: 20-09-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X