Anche se i gatti sono considerati animali puliti, non basta la pulizia a cui provvedono da soli perché siano profumati.

I nostri amici felini tendono a provvedere da soli alla loro pulizia: non per niente sono considerati animali ‘puliti’. Ma non dobbiamo dimenticare che molto spesso si trovano a contatto con la lettiera, e nonostante vi siano alcuni tipi di sabbie che tendono ad eliminare gli odori della pipì l’uso di acqua e sapone sarà decisamente più igienico e contribuirà notevolmente alla pulizia del nostro micio. Con acqua, sapone e candeggina dovremo poi provvedere a pulire la lettiera, e farlo spesso in modo tale da evitare il ristagno dei cattivi odori.

Per profumare il pelo del gatto invece esistono vari prodotti: uno è lo shampoo per gatti, disponibile in tantissime profumazioni: arricchito di sostanze antisettiche e antimicrobiche, va risciacquato con abbondante acqua.

L’altro è un vero e proprio profumo per gatti, uno spray che va vaporizzato sul pelo del nostro micio e che lo profumerà in maniera non aggressiva, rispettando il suo ph naturale e i suoi ricettori olfattivi, che sappiamo essere decisamente più sensibili di quelli dell’uomo: scegliamone uno approvato dai veterinari, e non dovremo temere per la salute del nostro gatto.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 08-07-2015


Come fare per avere capelli sempre puliti

Come profumare pelo del cane