Come mangiare l’ananas

I modi più sorprendenti di gustarlo

chiudi

Caricamento Player...

Può essere difficile capire come abbinare o preparare un prodotto che non cresce in Italia, nè tantomeno in Europa! L’ananas infatti è originario dell’America Centrale, e viene coltivato solo nei Paesi tropicali. Ma una volta comprato, sono tanti i modi di cucinarlo: perchè limitarsi a consumarlo come frutto fresco? Ecco quindi come mangiare l’ananas: dai dolci alle marmellate, dai centrifugati alle bevande, tutto quello che c’è da sapere per ricette agrodolci e scoppiettanti. Quel tocco di esotico che ogni cucina dovrebbe avere.

Come mangiare l’ananas: piatti convenzionali

Piuttosto che mangiarlo da solo, è possibile abbinare l’ananas ad altri frutti. L’ideale è farlo con uno spiedino di frutta: basta decidere quale e tagliarla a cubetti. Nel caso di uva e fragole, ovviamente, infilzarle per come sono. Un’altra idea è ricavarne un centrifugato, per esempio con la curcuma fresca. Si otterrà una bevanda antinfiammatoria, digestiva e detossinante. Se la curcuma fresca non si trova, va bene anche quella in polvere. Concludiamo con l’ananas sciroppato. Basta tagliare la polpa in fette alte 1 centimetro, dalle quali ricavare 4 o 5 pezzi. Metterli tutti in dei barattoli con mezzo litro d’acqua, il succo di mezzo limone e 300 grammi di zucchero.

Quello che non ti aspetti

Tofu all’ananas? Ebbene sì: non è così assurdo se si pensa che la cucina orientale gioca molto sull’agrodolce. Se abbinato all’ananas, il tofu acquisterà un sapore deliziosamente esotico. Se invece preferite il dolce al 100%, provate il tiramusù all’ananas in versione vegana, senza uova nè mascarpone. Oppure una torta light senza latte, burro nè uova. Ma ci sono ricette ancora più sorprendenti, come le rondelle di ananas in pastella e fritte. Bocconcini di ananas e bacon (gli americani apprezzerebbero!), spiedini di carne arrosto e ananas, ravioli esotici ripieni di polpa… Le possibilità sono infinite!