Come funziona la trasmissione A cena da me in onda su La7

Su La7 dal 23 maggio va in onda la trasmissione A cena da me, un format che si ispira non troppo celatamente a Cortesie per gli ospiti firmato sempre da Magnolia. Mentre in Cortesie per gli Ospiti erano tre gli esperti pronti a commentare e valutare l’ospitalità, lo stile e il menu proposto dal concorrente, ora il giudizio è affidato ai rivali secondo un meccanismo che in questi tipi di show è abbastanza consolidato.

Come funziona la trasmissione A cena da me, lo schema

Il programma è facile da seguire nei suoi vari momenti, dalla presentazione dei concorrenti sino alla scoperta di quello che è il menu della prima padrona di casa, dal primo incontro ai commenti finali dedicati alla spesa e alla ricerca dell’oggetto particolare per celebrare questa serata che ricorda lo show di 10 anni fa. Il programma punta sulle dinamiche tra i concorrenti, sulla gestione della cena sia come ospite che come padroni, con i limiti e gli spunti che derivano da tutte le divergenze personali.

Come funziona la trasmissione A cena da me, successo in tutto il mondo

Ereditato dalla versione inglese originale Come dine with me, il programma nelle sue 33 edizioni in Inghilterra si è classificato tra i dieci programmi più visti di sempre nel Regno Unito diventando un fenomeno televisivo anche in Nord e Sud America, Spagna, India, Belgio e tanti altri paesi. Ogni settimana saranno protagonisti 5 concorrenti (persone diverse per lavoro, stili di vita, etc) che si sfideranno a colpi di menu. Ognuno di loro avrà la possibilità di invitare a casa propria gli altri 4 e preparare una cena completa. Tramite voto segreto, gli ospiti esprimeranno un giudizio che terrà conto della bontà del cibo, della capacità di intrattenimento degli organizzatori della cena e del suo stile. La trasmissione sarà gestita da una voce narrante.


Non dirlo al mio capo, chi è Romeo?

Truccarsi a 40 anni per la laurea