Dieta, maledetta dieta! Può essere meno pesante e più gestibile? Vediamo come funziona quella giapponese, ad esempio!

D’accordo, anche questo è un nuovo trend, una nuova moda… ma chi lo sa, magari stavolta la dieta sarà meno pesante da sopportare in termini di privazioni!

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Come funziona, infatti, la dieta giapponese? Ovviamente arriva dal sol levante, dove gli obesi si contano sulle dita delle mani. E’ caratterizzata dalla freschezza degli alimenti e dalle contenute porzioni, ma anche dalle bevande naturali, dal riso e dall’introduzione di più pesce.

I giapponesi sono i più longevi del pianeta e se è vero che un uomo è ciò che mangia, basta fare due più due per scoprire che in Giappone si mangia sano e bene. A proposito di obesità, contiamo i numeri: solamente il 3% della popolazione femminile presenta casi di obesità, se non è un dato raro questo!

La dieta giapponese prevede che ci si nutra di alimenti freschi e in porzioni ridotte. Addio ai cibi industriali, addio al microonde come strumento di cottura, goodbye grassi e megaporzioni. La qualità è da privilegiare, così come gli alimenti vegetali, il riso e il pesce – come già annunciato.

Privilegiare la colazione, accompagnare preferibilmente i pasti con il tè verde depurativo. Il riso è fondamentale, integrale è meglio. Udon, ramen, soba… una volta assaggiati non riuscirete più a farne a meno.

Pochi carboidrati, sono adattissimi anche ai celiaci. E ancora… mele Fuji, mandarini, ma anche sgombro e salmone, soia, tofu, verdure a non finire!

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 09-09-2015

Che cos’è la manicure brasiliana

Forma delle sopracciglia per occhi a mandorla