Le unghie a stiletto appuntite sono tornate di moda: vediamo come limarle, sia lunghe che corte, e come decorarle.

Le unghie appuntite sono tornate di moda, sia quelle a mandorla più soft sia nella loro versione più estrema, cioè a stiletto. Amatissime da star come Rihanna, Beyoncé e Kylie Jenner, le unghie a stiletto sono molto particolari e sicuramente poco pratiche, ma molto belle.

Il loro pregio sta nel fatto che allungano otticamente le dita, facendo sembrare le mani più affusolate. Bisogna, però, scegliere bene il colore dello smalto e le eventuali decorazioni, perché possono risultare eccessive e volgari, soprattutto quando sono molto lunghe. Inoltre, ottenere una forma a stiletto perfetta non è semplice, se non si è esperte. Vediamo come riuscirci.

Come fare le unghie a stiletto

Iniziamo col dire che non è possibile avere unghie a stiletto corte, perché per creare la punta c’è bisogno di una discreta lunghezza. È anche vero che le unghie a stiletto lunghe sono fragili se lasciate al naturale, quindi è meglio non eccedere, se non volete ricorrere alla copertura in gel. Fatta questa premessa, vediamo come procedere con la manicure.

unghie a stiletto
FONTE FOTO: https://www.pinterest.it/pin/83949980538070087/

Usando una lima di cartone o di vetro (evitate quelle di metallo, troppo aggressive) iniziate a limare le unghie lateralmente, alternando il lato sinistro al destro, per creare una forma simmetrica. Limando prima tutto il lato destro e poi il sinistro o viceversa, rischiereste per ritrovarvi con la punta decentrata e correggere la forma, senza sacrificare troppa lunghezza, sarebbe impossibile.

Una volta ottenuta la forma appuntita, potete concludere la manicure colorando e decorando le unghie come meglio preferite. Vi consigliamo, però, di utilizzare colori neutri, come il rosa cipria e le varie sfumature di beige nude, e limitare le decorazioni il più possibile.

Unghie a stiletto naturali, sì o no?

Come abbiamo anticipato, le unghie a stiletto tendono a essere molto fragili, perché la punta si spezza facilmente. Se le vostre unghie sono deboli, vi conviene quindi optare per una copertura in gel. Se sono corte, la ricostruzione è quello che fa per voi.

Se, invece, preferite tenere le unghie a punta naturali, non stressatele troppo con continui cambi di smalto e acetone, nutritele sempre con un olio apposito o del semplice olio d’oliva e limatele regolarmente, per eliminare la parte più esterna che facilmente si danneggia.

FONTE FOTO: https://www.pinterest.it/pin/83949980538070087/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
bellezza Benessere e Beauty manicure unghie

ultimo aggiornamento: 20-11-2018


Unghie quadrate: come limarle e decorarle, sia lunghe che corte

Stabilità emotiva: 10 caratteristiche delle persone emotivamente forti