Come fare portacandele in ceramica

Guida alla creazione di bellissimi portacandele in ceramica per decorare la vostra casa, facili da realizzare e di grande effetto

chiudi

Caricamento Player...

I portacandele sono oggetti presenti in tutte le nostre case, perché creano un’atmosfera magica quando sono accesi ma sono allo stesso tempo delle decorazioni molto carine da esibire quando sono spenti. E’ facile trovarne di tutti i colori e di stili che meglio si adattano ai nostri interni. Non sempre però è necessario comprarli, poiché infatti realizzarli da soli non è impresa impossibile, anzi. Così potremo mettere alla prova la nostra fantasia e imparare a costruire con le nostre mani tanti altri oggetti in ceramica, non solo per la nostra casa ma anche per fare dei regali unici e personalizzati.

Per ottenere un portacandele in ceramica abbiamo due opzioni e la prima è dedicata a chi ha maggiore manualità e voglia di sperimentare. Procuriamoci la creta di base, che si può facilmente acquistare presso i negozi che vendono articoli per disegno, colori e utensili per intagliarla. Poi a casa riempiamo una ciotola d’acqua e teniamola vicina per poterci bagnare costantemente le mani così da non far seccare la creta che stiamo lavorando. Raccogliamo tazzine, ciotoline, vasetti e quant’altro possa fungere da struttura, poi cominciamo la lavorazione staccando un pezzo di creta dal panetto e stendendolo con il matterello fino ad ottenere un foglio di creta dello spessore desiderato. Facciamo aderire il foglio di argilla all’esterno del pezzo base, precedentemente inumidito. premendo con i pollici in modo da ottenere un rivestimento uniforme poi stacchiamo l’argilla dal vasetto e lasciamo asciugare tutta la notte. Una volta perfettamente asciutti, limeremo le imperfezioni con della carta vetrata a grana molto fine poi procederemo ad intagliarli e decorarli con gli utensili e a colorarli a nostro piacimento. Per garantirci un effetto più duraturo, non dimentichiamoci di smaltare il portacandele con degli smalti appositi che si trovano nei colorifici.

La seconda opzione è molto più semplice. Basta procurarsi una tazzina da tè solitaria che non usiamo più e, invece di inserire una candelina già pronta possiamo provare a sciogliere del gel per candele sul fuoco (o residui di candele tenuti da parte), insieme a coloranti ed oli essenziali, e versarlo nella tazzina dove avremo fissato lo stoppino. Una volta versato il gel taglieremo lo stoppino in eccesso ed avremo un meraviglioso portacandele in ceramica.