A L’Aquila sono attivi centri che permettono di eseguire la mammografia gratis. Come fare?

Si tratta del progetto screening gratuito, sotto il vessillo della prevenzione. Grazie alla diagnosi precoce, si può riuscire a salvare molte vite e a gestire in maniera molto più leggera un problema che affligge molte donne: il cancro al seno.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

All’ospedale dell’Aquila, più precisamente nel reparto di Radiologia, è attivo lo screening mammografico gratuito. Questo è dedicato alle donne da 50 a 70 anni, che vi possono accedere senza impegnativa e con semplice convocazione tramite lettera.

Il tempo corretto per sottoporsi a mammografia è ogni 2 anni, ma per le donne che nella linea familiare ascendente (come ad esempio la madre e/o la nonna) hanno avuto dei casi di malattia, il rischio è di molto maggiore.

Questi controlli, dunque, vanno anticipati di 10 anni ed eseguiti a partire dai 40. Al di là dell’età, nessuna è immune al tumore al seno, per cui si deve agire su sé stesse per tempo, con un esame autogeno di autopalpazione, ad esempio.

Grazie a questo semplice processo, si possono verificare la presenza di noduli, modificazioni a livello del capezzolo e secrezioni di liquido dalla mammella. Un buon ginecologo può insegnarci ad effettuare questo esame da sole, spiegandoci i movimenti giusti da fare.

A disposizione per qualsiasi necessità il sito internet www.lilt.it (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) per reperire tutte le informazioni necessarie circa gli ulteriori centri di effettuazione degli esami attivati e le modalità degli stessi.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-06-2015


Idee nail art colorate estate

Prodotti come Clarisonic