Come eliminare macchie dei brufoli

Le macchie dei brufoli possono essere trattate con farmaci o con rimedi naturali a seconda del tipo di pelle e grado di inestetismi presenti.

I brufoli possono lasciare macchie scure sulla pelle causate da iperpigmentazione post-infiammatoria per sovrapproduzione di melanina. Queste macchie si verificano con una frequenza maggiore in chi ha la pelle più scura, tuttavia costituiscono un fastidioso inestetismo in chiunque le abbia (non sono escluse dalla loro comparsa anche persone con pelle più chiara).

Trattare le macchie dei brufoli per eliminarle è possibile utilizzando prodotti topici con effetto schiarente che si trovano, generalmente, in farmacia o nei supermercati, ma esistono anche prodotti con un’azione dermatologica profonda che però richiedono prescrizione medica.

Altri agenti sbiancanti sono utili per schiarire le macchie dei brufoli e uno di questi è il comune limone da cucina.

Esistono, poi, i trattamenti estetici di dermoabrasione o il laser utilizzato per bruciare lo strato superiore della pelle. Quest’ultimo trattamento, oltre ad essere costoso, può danneggiare anche lo strato immediatamente inferiore della pelle e impiega comunque 10 giorni per far vedere i suoi effetti positivi sulle macchie.

Un metodo decisamente meno invasivo è l’uso di olio di vitamina E sul viso, l’assunzione di antiossidanti mediante una dieta adeguata, olio di camelia da applicare massaggiando i punti critici o una maschera a base di yogurt bianco.

Altri rimedi naturali e piuttosto casalinghi che possono produrre risultati positivi sulle macchie dei brufoli sono l’uso di cubetti di ghiaccio che stringono i pori della pelle, il cetriolo che contribuisce a diminuire le macchie applicandolo su viso e collo per 15 minuti, la patata e il pomodoro usati nello stesso modo hanno un’azione positiva sulle stesse macchie.

ultimo aggiornamento: 26-12-2014

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X