Vediamo come eliminare l’olio bruciato dalle padelle, rimuovere le incrostazioni dal fondo ed eliminare le macchie di bruciato all’esterno.

Anche un solo attimo di distrazione con la pentola lasciata sul fuoco acceso può far bruciare non solo il contenuto ma anche le padelle stesse. Le incrostazioni e le macchie di bruciato possono essere molto ostinate e la cosa più importante è riuscire a eliminarle senza rovinare irrimediabilmente il rivestimento della padella. Vediamo quindi come eliminare l’olio bruciato dalle padelle e rimuovere le incrostazioni più ostinate senza rischiare di rovinare le padelle. Per finire vedremo anche come riuscire a scrostare le pentole che si sono annerite all’esterno.

Come togliere il bruciato dalle pentole antiaderenti

Per pulire una padella antiaderente incrostata bisogna fare particolare attenzione in modo da non rovinare il rivestimento e perdere quindi l’effetto antiaderente. Proprio per questo, anziché agire direttamente con la spugna è molto più indicato lasciare ammorbidire prima le incrostazioni.

Bicarbonato
Bicarbonato

Per farlo dovrete riempire il fondo della pentola con acqua, all’incirca due bicchieri, e poi aggiungere due cucchiai di bicarbonato. Mescolate in modo che il bicarbonato si sciolga e mettete sul fornello a fiamma bassa per circa 15 minuti. A questo punto svuotate il contenuto nel lavandino e osservate le incrostazioni, se non notate già dei miglioramenti potete risciacquare e poi ripetere il processo.

Come pulire le pentole bruciate esternamente

Quando invece le incrostazioni e le macchie di bruciato si concentrano sul fondo esterno ci sono altri metodi che potete utilizzare. Il più semplice consiste nel ricorrere ad aceto e bicarbonato. Per prima cosa dovrete spargere dell’aceto sull’esterno della pentola, l’ideale è utilizzare uno spruzzino per nebulizzare facilmente tutta la superficie. In mancanza dello spruzzino si può adoperare anche una spugna pulita.

Pulire pentole incrostate
Pulire pentole incrostate

Dopodiché spargete del bicarbonato in modo da ricoprire la superficie e aspettate che si formi la schiuma, lasciate agire per almeno cinque minuti e sarete pronte alla pulizia vera e propria. Utilizzando il lato abrasivo della spugna strofinate le zone in cui si concentrano le macchie per rimuoverle completamente. Al termine dell’operazione risciacquate e se le incrostazioni dovessero persistere potete ripetere il procedimento con aceto e bicarbonato.

ultimo aggiornamento: 07-08-2021


Macchie di inchiostro: 5 rimedi della nonna per eliminarle

Come pulire la cabina doccia dal calcare in modo semplice e naturale