Come curare herpes labiale in gravidanza

Herpes: che stress! Soprattutto se ci capita in gravidanza. Che fare, in questi casi? Come curare l’herpes labiale quando aspettiamo un bambino?

chiudi

Caricamento Player...

L’herpes labiale è estremamente contagioso e può persistere tra i dieci e i quattordici giorni, dal momento in cui inizia il formicolio sotto pelle.

Esiste la possibilità di curarsi naturalmente, soprattutto quando in gravidanza non possiamo prendere troppi farmaci, mettendo a rischio il bambino. La soluzione più immediata è il ghiaccio. Si usa per raffreddare e curare le ferite infiammate e per calmare il fastidio. Se il ghiaccio è applicato durante la fase iniziale, può rallentare il metabolismo della zona infetta e ritardare la crescita delle vesciche.

Come cauterizzatore, possiamo utilizzare anche il sale. Metterne una piccola quantità sull’herpes aiuta moltissimo: può essere doloroso, ma è una delle cure più veloci perché le vesciche spariscono entro un giorno o due.

Inaspettato alleato naturale è il tè: applicate una bustina di tè usata e ancora calda e umida sull’herpes per qualche minuto. Che cosa succede? L’acido tannico contenuto nel tè agisce contro il virus e gli impedisce di diffondersi ancor di più.

Ottimi rimedi casalinghi per fare in modo di curarsi in maniera semplice e rapida, e soprattutto senza rischi.