Come curare candida in gravidanza

La candida in gravidanza può essere curata con farmaci, tintura madre di Calendula, accorgimenti alimentali e una buona igiene intima.

Durante la gravidanza può accadere che, a causa dei cambiamenti nella mucosa vaginale, si verifichi la presenza di candida, un’infezione che porta fastidioso prurito intimo, perdite dense, bruciore ed eritema vaginale.

Il rischio che la candida può far correre al bambino riguarda la possibile trasmissione al bambino durante il parto. Il bambino, dopo il parto, potrebbe presentare la candidosi del cavo orale, presa per contatto dalla madre. Meglio, dunque, evitare di correre questo rischio e curare la candida in gravidanza.

La candida in gravidanza si cura assumendo farmaci indicati dal ginecologo, naturalmente si tratterà di farmaci assolutamente sicuri per mamma e bambino, ma anche attraverso rimedi naturali e accorgimenti alimentari.

Uno dei rimedi naturali indicati per curare la candida in gravidanza è la tintura madre di Calendula in gocce da diluire in acqua tiepida per effettuare risciacqui.

Per quanto riguarda, invece, l’alimentazione è consigliato bere molta acqua e molte tisane, preferire il miele allo zucchero, evitare prodotti da forno e limitare il consumo di carboidrati. Ancora, consumare più carne bianca e yogurt.

Infine, l’igiene intima è sempre importante, ma lo è ancor di più se si è riscontrato di avere la candida in gravidanza, meglio dunque usare un sapone intimo con Ph neutro (5,5), biancheria intima in cotone e abiti comodi e larghi.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 13-10-2014

Donna Glamour Guide

X