Come cucinare il rafano

Il rafano è una pianta perenne, originaria dell’Europa centrale e orientale e dell’Asia occidentale. Ecco come cucinarlo

chiudi

Caricamento Player...

Il rafano è stato coltivato per le sue radici per oltre 2mila anni. The Oxford Companion to Food osserva che la prima menzione scritta della radice risale probabilmente al 13° secolo, quando viene redatta la descrizione del rafano all’interno di un testo che descrive le cure medicinali. Il suo uso come condimento probabilmente è venuto dopo: la più antica documentazione scritta al riguardo risale al 15° secolo.

Il rafano appartiene alla famiglia Brassica, che comprende molte delle nostre verdure preferite, tra cui broccoli, ravanelli, cavolo rapa, cavolfiore e cavolo. Si tratta di una pianta perenne e in effetti si diffonde rapidamente. Le piante di rafano hanno grandi e profonde foglie verdi a forma di cucchiaio (che sono commestibili), grandi e profonde radici e fiori bianchi molto profumati. In cucina, la radice di rafano grattugiato è ideale per condimenti sorprendenti e deliziosi sughi. Perfetta abbinata con carne, pesce e verdure alla griglia, è possibile mescolare la radice di rafano grattugiata (o il rafano in aceto preparato, sia fatto in casa sia comprato al supermercato) alla senape commerciale o, naturalmente, mescolarla con ketchup per fare salsa cocktail per frutti di mare.

La radice di rafano non è generalmente cotta, ma piuttosto grattugiata e mescolata con aceto o altri condimenti per fare delle salse. La cottura del rafano grattugiato diminuisce notevolmente il sapore e la componente piccante della radice, perciò occorre aggiungere il rafano alla fine della cottura. Ma non limitare la tua fantasia culinaria alla salsa cocktail e alla senape piccante! La radice di rafano può essere utilizzata in molti modi creativi in ​​cucina. La radice grattugiata è comunemente miscelata con prodotti lattiero-caseari (come crema, panna acida e panna fresca) per il suo retrogusto pepato. Prova anche a mescolare un po’ di rafano nella tua prossima partita di vinaigrette, prova a passare un po’ di rafano grattugiato sul purè di patate. La cremosa salsa di rafano è comunemente servita con carne arrosto, ma è altrettanto deliziosa con salmone, capesante e verdure arrosto (specialmente le patate e barbabietole).