Come costruire un vibratore in casa

Costruire un vibratore in casa è una delle risposte di tendenza alla crisi economica e di uomini.

chiudi

Caricamento Player...

Timore del sexy shop? Tempo di crisi economica e di uomini? La soluzione per molte donne sembra quella di ricorrere al fai da te, anche in tema di sesso e una delle tendenze del momento pare essere quella di realizzare da sé strumenti di piacere sessuale, come il vibratore.

Ecco dunque come costruire un vibratore in casa. Anzitutto esistono diversi tipi di vibratori o dildo fatti in casa, come il dildo a semi, con i sassi o con l’argilla.

Il vibratore o dildo a semi necessita, per essere costruito, di due preservativi da usare sovrapposti per evitarne la rottura.

Con comunissimi semi acquistati al supermercato è sufficiente riempire i preservativi e il gioco è fatto!

Per realizzare, invece, un vibratore con i sassi è sufficiente anche in questo caso munirsi di due preservativi da sovrapporre e di sassi (della giusta dimensione) che andranno inseriti nei preservativi.

L’argilla, invece, consente di realizzare un vibratore della forma desiderata, a proprio piacimento in quanto l’argilla inserita nel preservativo ne consente la modellazione della forma secondo i propri gusti.

Naturalmente tutti questi vibratori non vibrano realmente… ma esiste un oggetto, che molti già posseggono e che è già stato identificato come vibratore e oggetto sessuale in epoca di realizzazione e commercializzazione dei primi vibratori: lo spazzolino elettrico che per qualcuno trasformò la sua funzione da comune spazzolino da denti a vibratore elettrico (perdendo chiaramente il suo uso principale e dedicandosi totalmente all’uso alternativo!).