Come conservare le olive: metodi, cotture e consigli

Come conservare le olive: l’aperitivo sempre a portata di mano!

Come conservare le olive: tra i metodi più apprezzati le troviamo in salamoia o sotto sale per mangiarle tutto l’anno.

Oggi scopriamo come conservare le olive, così da poterle gustare tutto l’anno e avere in dispensa un aperitivo gustoso e ottimo da servire in tutte le occasioni.

Le olive sono un alimento prezioso nella dieta mediterranea in quanto sono ricche di grassi monoinsaturi che favoriscono la produzione del colesterolo buono (HDL). Sono inoltre ricche di antiossidanti, vitamina E e betacarotene e contengono sali minerali come calcio, ferro, magnesio e potassio. Al fine di salvaguardarne le proprietà e mantenerne inalterato il sapore, scopriamo come conservarle e gustarle in ogni momento dell’anno.

Come conservare le olive

Vediamo ora qualche metodo di conservazione per le olive.

Olive in salamoia
Olive in salamoia

Olive in salamoia

La salamoia è una soluzione concentrata di sale che permette di poter conservare a lungo gli alimenti.

La ricetta per preparare le olive in salamoia è molto semplice, quello che occorre è solo un podi pazienza. Mettete in un recipiente sale e olive, circa 100 grammi di sale per un chilo di olive, e lasciatele riposare per 24 ore. Aggiungere 1 litro d’acqua ogni chilo di olive e lasciarle in immersione per 40 giorni cambiando l’acqua salata ogni settimana. Passati i 40 giorni preparate la salamoia facendo bollire il tutto per 15 minuti. Scolate le olive e metterle in barattoli di vetro.

Olive sott’olio

Un altro ottimo metodo di conservazione delle olive è sott’olio. Questo metodo è indicato per le olive taggiasche, e va ad esaltarne il sapore soprattutto se si utilizza un olio buono.

Per 1 chilo di olive nere piccole di qualità taggiasca aggiungete un po’ di acqua, 1 peperoncino, 1 spicchio di aglio, sale grosso in abbondanza, origano e semi di finocchio. Lasciate riposare per almeno dieci giorni in un luogo buio e fresco dando, ogni giorno, una piccola mescolata. Alla fine mettete le olive ad asciugare al sole, trasferitele all’interno di vasetti sterilizzati e con chiusura ermetica, e infine versate l’olio extravergine di oliva fino all’orlo, quindi chiudete ermeticamente.

Olive al forno

Per chi ama i sapori forti, le olive al forno sono quello che sta cercando. Solitamente questo metodo viene applicato alle olive nere, che vanno incise e lasciate in ammollo per 10 giorni, cambiando l’acqua due volte al giorno.

Una volta che avranno perso il loro sapore amaro si infornano per 20 minuti a 150 °C. A questo punto potete conservarle condendole con aglio, olio, peperoncino ed erbe aromatiche a piacere.

ultimo aggiornamento: 07-11-2019

X