Come conservare la pasta fresca

Anche se ormai in commercio si trova già la pasta all’uovo confezionata, ed esistano moltissimi punti vendita che la vendono già pronta, ancora molte donne italiane amano preparare la pasta fresca in casa. Ecco come poterla conservare in seguito.

La pasta fresca fatta a mano ha un sapore inconfondibile, e non c’è pasta che si trovi in commercio che le si possa paragonare. Naturalmente, quando si fa la pasta in casa in genere se ne preparano dei grandi quantitativi, in modo da poterne conservare una parte.

Se si ha intenzione di consumare la pasta comunque nell’arco di pochi giorni, il metodo più semplice consiste nel farla essiccare, mettendola per dodici ore almeno in un luogo fresco e asciutto. In seguito può essere adagiata su dei vassoi di carta. Questo metodo però non può essere usato per la pasta ripiena.

La pasta ripiena, e anche quella che non lo è, può essere congelata. Subito dopo la preparazione, va infarinata e disposta su dei vassoi, che poi si infilano dentro i sacchetti di plastica da freezer, e si mettono in congelatore.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy

ultimo aggiornamento: 30-03-2015

Donna Glamour Guide

X