Come conservare il succo di limone, agrume facilmente deteriorabile

Essendo naturalmente acido il limone è più facilmente conservabile rispetto ad altri succhi di frutta, ma esistono molti modi affinché possa essere reso più longevo. L’importante, in primis, è sapere che una volta eseguite tutte le operazioni potrà essere messo in vasetti oppure congelato. Il limone è molto usato in cucina e può essere utilizzato sia per fare delle semplici limonate, che dei sorbetti o dei condimenti per l’ insalata, per preparare dolci. Inoltre, il limone può anche essere usato come digestivo, antinfiammatorio, astringente, ed è impiegato anche per rendere i capelli lucidi, restringendo i pori dilatati della pelle, attenuando i brufoli e cosi via. Il limone, però, dopo che è stato aperto è facilmente deteriorabile e quindi occorre conservarne il succo con cura.

Come conservare il succo di limone: congelarlo e usarlo al momento opportuno

Se magari avete aperto più limoni che non sono più serviti, o se stanno cominciando a deteriorarsi, può capitare che invece di buttarli via e quindi sprecarli del tutto, possiate prelevarne il succo e congelarlo. Potrete conservarlo, ad esempio, nei contenitori per il ghiaccio, in maniera tale poi da scongelarlo all’occorrenza e nella quantità di cui avete bisogno. Non solo. Potrete anche riempire con il succo di limone delle bottiglie di vetro appositamente acquistate ad hoc o riciclate dalle confezioni passate di pomodoro o succo di frutta, poi sterilizzate.

Come conservare il succo di limone in bottiglie di vetro sterilizzate

Dopo aver riempito le bottiglie con il succo di limone vanno tappate con la chiusura ermetica e sistemate in un pentolino con dell’acqua, mettendo prima un canovaccio sul fondo. Portate il tutto sul fuoco e fate bollire per una ventina di minuti, evitando così la presenza di microrganismi non certo graditi. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare il tutto direttamente nella pentola. Mettete il tutto in un luogo fresco, asciutto e buio. Potete anche conservare le bucce del limone mettendole sulla teglia del forno dove avete sistemato della carta oleata. Fate cuocere a 60 gradi per un’oretta e sistematele poi in un barattolino da riporre in frigo ed usare all’occorrenza.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 06-06-2016


Come scegliere il blazer?

Vanessa Incontrada, come seguirla sui social