Come conservare aglio sott’olio

Che passione, conservare i cibi in casa! Se desideriamo sapere come trattare l’aglio sott’olio, non c’è altro da fare che leggere qui!

L’aglio ha molte proprietà benefiche, ecco perché è sempre bene tenerlo a portata di mano nella nostra credenza.

E non c’è modo migliore per conservarlo se non sott’olio. Per farlo ci servono anche aceto bianco, acqua e olio di arachidi. Vediamo un po’ come procedere.

Sgraniamo bene l’aglio fino a ridurlo in piccoli spicchi e mettiamolo in un recipiente con acqua e sale. A questo punto attendere mezz’ora per l’ammollo e facciamo cuocere una pentola contenente aceto e acqua con un cucchiaio di sale. Una volta che raggiunge i 100 gradi, aggiungiamoci gli spicchi d’aglio e attendiamo cinque minuti.

Ora possiamo scolare e pulire gli spicchi, senza maltrattarli troppo, altrimenti si sfaldano.

Poniamoli poi nei barattoli precedentemente sterilizzati insieme a pepe e alloro, magari con l’aggiunta anche di prezzemolo e peperoncino – come preferiamo e secondo i nostri gusti. Riempiamoli bene fino all’orlo e versiamoci olio d’oliva e olio di arachidi. Dopodiché attendiamo due settimane prima di gustare l’aglio e aggiungerlo alle nostre ricette.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 11-03-2015

Donna Glamour Guide

X