Come coltivare funghi esotici

Volete imparare a coltivare degli splendidi funghi esotici? Ecco come fare.

chiudi

Caricamento Player...

Avete il pollice verde, ma volete abbinare la coltivazione delle vostre piante preferite a una varietà verde un po’ diversa dal solito? Allora potete provare a cimentarvi con la coltivazione dei funghi esotici, vegetali di grande bellezza e originalità, che annoverano specie provenienti da ogni parte del mondo, anche molto differenti tra loro.

Uno dei funghi esotici maggiormente coltivati anche nel nostro Paese è il shiitake, una varietà originaria dell’Asia e in particolare della Cina. Si tratta di un esemplare esteticamente bello e, inoltre, anche gustoso e ricco di proprietà terapeutiche: per coltivarlo vi basterà piantarli all’interno di comunissime cassette di legno della frutta, pulite e rivestite con teli di plastica. All’interno mettete dl terriccio composto da letame, paglia e residui di tipo vegetale, battetelo, inumiditelo e lasciatelo in posa per almeno due settimane.  

Il procedimento è analogo anche per le altre varietà di funghi esotici, come Aphanomyces astaci, Batrachochytrium dendrobatidis, Cryphonectria parasitica, Ophiostoma ulmi, Phytophthora cinnamomi e molti altri.