Combattere il caldo senza condizionatore

Combattere il caldo senza condizionatore: come creare degli ambienti freschi

chiudi

Caricamento Player...

Combattere il caldo senza condizionatore si può: basta usare una serie di piccoli accorgimenti che ci consentiranno di avere casa più o meno fresca anche senza spendere una fortuna in bollette di energia elettrica. In primis, durante le ore più calde del giorno, sarebbe necessario chiudere le imposte e abbassare le tapparelle. I locali della casa andrebbero fatti arieggiare soltanto nelle prime ore del mattino, evitando un effetto serra causato spesso dall’esposizione delle finestre a sud ovest. Se le imposte vanno chiuse di giorno, è invece il caso di aprirle di sera e di notte quando in casa può entrare il fresco delle ore notturne.

Combattere il caldo senza condizionatore: chiudete le porte delle stanze che non usate

Chiudete sempre le porte delle stanze che non usate: in questo modo l’aria calda circolante in casa non raggiungerà quelle stanze dove la temperatura si manterrà decisamente minore. Le riaprirete la sera quando la temperatura si abbasserà in maniera del tutto naturale. Mettete al bando i tessuti sintetici e dite sì al cotone. Bevete molta acqua e bevande alla frutta che sicuramente vi disseteranno. Se necessario bagnate il collo e i polsi con un panno umido: troverete sicuramente un certo beneficio.

Combattere il caldo senza condizionatore: usate il ventilatore

Coibentate la vostra abitazione se possibile e, qualora proprio non riuscite a resistere, potete sempre procurarvi un ventilatore portatile o a pale. In questo caso, sappiate infatti che un normale ventilatore portatile consuma 15 volte in meno di un condizionatore medio. Se volete aumentare l’effetto refrigerante, potete sempre posizionare davanti al ventilatore una ciotola con dell’acqua ghiacciata. Le pale del ventilatore, così, metteranno in circolo aria più fresca e che sicuramente vi donerà maggiore refrigerio. Consumate, inoltre, sempre cibi ricchi di acqua e mai fritti.