Coca Cola usata come Metodo Contraccettivo?

Secondo un sondaggio internazionale c’è chi ritiene che la Coca Cola sia utile da usare come contraccettivo.

chiudi

Caricamento Player...

Un recente sondaggio internazionale ha messo in luce quali sono le conoscenze e le informazioni tra i giovani sull’uso ed efficacia dei contraccettivi. L’indagine è stata condotta su un campione di ragazze fra i 20 e i 30 anni appartenenti a 17 Paesi: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Colombia, Francia, Germania, Italia, Corea, Messico, Svezia, Svizzera, UK, Ucraina e Usa.

I risultati emersi sono abbastanza preoccupanti. Tra le risposte più bizzarre è emerso che il 7% delle ragazze italiane intervistate ritiene che la Coca Cola sia un efficace rimedio spermicida.
Come sottolineano gli esperti, che hanno presentato i dati al XIII Congresso europeo di Contraccezione a Lisbona, questo è soltanto uno dei tanti falsi miti sulla contraccezione che, purtroppo, hanno presa tra i giovani.

Nella classifica dei rimedi fai da te più utilizzati dai giovani italiani, Coca Cola a parte,  c’è il coito interrotto, praticato dal 31% delle intervistate. Rimangono sempre popolari l’uso della pillola e del preservativo. Un’altro falso mito emerso è quello di ritenere impossibile rimanere incinta durante la prima esperienza sessuale (lo pensano ben il 29% delle ragazze). Addirittura l’11% delle partecipanti al sondaggio ritiene che si può rimanere incinta con un bacio.

Il sondaggio internazionale ha coinvolto in totale 9mila ragazze di età compresa fra i 20 e i 30 anni. Di queste 456 erano italiane, di cui 151 avevano già partorito un figlio. I dati hanno rivelato che in Italia il 19% delle partecipanti ha affrontato una gravidanza indesiderata. Tra le ragazze rimaste incinte loro malgrado, una su tre stava comunque utilizzando un metodo contraccettivo. Quanto a l’essere informate adeguatamente su tutti i metodi contraccettivi disponibili, solo il 16% ha affermato di esserlo.

Guarda cosa Accadde Oggi:

[jwplayer player=”1″ mediaid=”16485″]