Claudio Bisio sarà il conduttore dello show per bambini Kid’s got talent

Claudio Bisio presenterà Kid’s got talent, il programma per bambini dai 4 agli 11 anni che andrà in onda sul canale TV8

chiudi

Caricamento Player...

Claudio Bisio sarà il conduttore della versione italiana di Kid’s Got Talent, il nuovo show dove i protagonisti sono baby talenti: il programma andrà in onda suddiviso in quattro puntate da novanta minuti l’una sul canale TV8. E’accaduto spesso che nel format di “Italia’s got talent” ci fossero esibizioni di bambini e ragazzi il più delle volte accompagnati da adulti ma questa volta saranno davvero i protagonisti assoluti.

Claudio Bisio presenterà Kid’s got talent

Claudio Bisio è già stato giurato di Italia’s got Talent ma questa volta oltre a vestire i panni del presentatore farà anche da spalla ai piccoli concorrenti.

Per ora non ci sono ancora date ufficiali ma i casting sono già iniziati.

I protagonisti che potranno esibirsi dovranno avere dai quattro agli undici anni e uno dei punti di forza del programma è che non è una vera e propria gara quindi i piccoli talenti non saranno in competizione tra di loro ma si esibiranno e si racconteranno senza mai essere giudicati.

Durante le quattro puntate il pubblico avrà l’occasione di conoscere anche i piccoli protagonisti delle edizioni internazionali del format ideato da Simon Cowell che con i suoi 500 milioni di spettatori in 180 paesi e 69 adattamenti locali, è diventato il format di maggior successo al mondo.

Ormai siamo abituati a vedere piccoli talenti in tv, da Ti lascio una Canzone a Io Canto a Pequeños Gigantes.

Rai1 ha scelto per quest’anno Vanessa Incontrada che condurrà Prodigi dal prossimo 19 novembre: uno speciale dedicato all’Unicef dove 12 giovanissimi cantanti, musicisti e ballerini si esibiranno davanti ad una giura formata da tre star dello spettacolo e dell’arte.

Gerry Scotti invece condurrà su Canale 5 Piccoli Protagonisti, titolo provvisorio del format prodotto da Endemol, dove i bambini oltre alle abilità artistiche mostreranno al pubblico le loro capacità doti sportive, matematiche, linguistiche o di altro genere.