Città d’arte in Italia: Firenze

Firenze, la città toscana del giglio, ha dato vita al Rinascimento e ha cambiato il modo di vedere il mondo.

chiudi

Caricamento Player...

Per secoli Firenze ha catturato l’immaginazione di viaggiatori, che trovavano nella città uno dei principali punti di riferimento per l’arte. La bellezza di Firenze è data principalmente dai suoi palazzi: non particolarmente appariscenti, assumono un fascino incredibile con il tramonto del sole, quando i loro colori tenui risplendono con la luce di fine giornata.

Una passeggiata lungo l’Arno, vi mostrerà come questi palazzi una vista che non siano molto cambiati in 700 anni. Il tour in Piazza della Signoria, sempre affollata di turisti, richiede molta pazienza. C’è un motivo per cui tutti sembrano essere qui, però. Piazza della signoria è infatti il cuore della città, sede degli Uffizzi, il centro più importante di arte rinascimentale italiana.

Firenze fu “scoperta” nel 1700 dai visitatori di classe agiata, che scelsero la città come una delle mete preferite per i viaggi culturali.

Cosa vedere a Firenze

La Cupola del Brunelleschi – Opera del genio di ingegneria e fulcro indiscusso della città.
La Galleria degli Uffizzi – Sede di uno dei musei più importanti del mondo, contiene opere dal valore inestimabile di Botticelli, Michelangelo e Leonardo da Vinci. Tra Piazza del Duomo e Piazza della Signoria si possono ammirare capolavori come la Chiesa di Orsanmichele, Palazzo del Bargello, la Loggia del Mercato Nuovo e Palazzo Strozzi.

Nel quartiere medievale di Santa Croce si possono ammirare la Basilica, con gli affreschi di Giotto e le tombe di Michelangelo, Galileo e Machiavelli, il complesso monumentale di San Lorenzo e quello conventuale di Santa Maria Novella. Immancabile una tappa al Ponte Vecchio, con le botteghe orafe. Da qui si può raggiungere Palazzo Pitti, con il parco e il Giardino di Boboli.