Cinque cose da fare in Piemonte nell’Autunno 2016

Dall’arte russa alle mele italiane passando per l’Oktoberfest

chiudi

Caricamento Player...

Cinque cose da fare in Piemonte in autunno: ce n’è per tutti i gusti, dall’arte surrealista al Ciapinabò.

Suggestioni russe e fantastiche

La reggia di Venaria Reale, storica sede dei Savoia e patrimonio dell’Umanità secondo l’Unesco, ospiterà fino alla 29 Gennaio 2017 la Mostra Le Meraviglie degli Zar. Si tratta di una raccolta di oggetti commissionati dagli Zar ai maggiori artisti e artigiani russi. Durante la mostra si potrà ripercorrere la storia del palazzo di Peterhof costruito da Pietro il Grande  e dei personaggi che lo hanno popolato nel corso dei secoli costruendo un evidente parallelismo con la casa Savoia e il palazzo che ospita la mostra stessa.
Dal 3 Settembre fino al 16 Ottobre si terrà a Castellamonte la cinquantaseiesima edizione della mostra Ceramica di Castellamonte, che raduna artisti da ogni parte del Piemonte, con un’affermata carriera alle spalle o che si sono fatti notare come nuova promessa in questo particolare tipo d’arte. Mostre d’arte saranno affiancate a oggetti di uso quotidiano come stufe o ceramiche da tavola.

Cinque cose da fare in Piemonte in autunno: non si vive di sola arte

Tuttomele è una manifestazione a cui interverranno i maggiori produttori di mele d’Italia. E’ giunta ormai alla trentasettesima edizione e non è soltanto un’esposizione dedicata agli addetti del settore: si tratta di una mostra mercato in cui si potranno trovare prodotti di gastronomia locale e di artigianato che vertono attorno al frutto proibito. Si terrà a Cavour, in provincia di Torino, dal 5 al 13 Novembre.
Chi non ha mai sentito parlare del Ciapinabò è perché probabilmente conosce questo tubero con il più noto nome di Topinambur.  A Carignano il Ciapinabò è celebrato com una Sagra del Ciapinabò che si svolgerà nelle strade e soprattutto nelle piazze del paese tra il 7 e il 9 Ottobre. Qui si riuniranno esperti produttori, agronomi e soprattutto cuochi locali che prepareranno le delizie della tradizione piemontese a base di Ciapinabò, entrato a far parte dei prodotti tipici della Provincia di Torino nonostante sia originario degli Stati Uniti del Sud.
Ancora un appuntamento culinario il 2 Ottobre nel Castello di Masino, a Caravino nella provincia torinese. Qui si terrà il Pranzo del Rammendo, un grande pranzo collettivo che intende “ricucire” la distanza tra le vecchie e le nuove generazioni proponendo piatti della tradizione torinese preparati con prodotti della terra di Piemonte. Il giorno prima del pranzo nella stessa location sarà organizzata una grande mostra mercato che offrirà in vendita quegli stessi prodotti che saranno poi degustati il giorno seguente.