Cicloturismo: il Monferrato in bici da Vercelli a Moleto

Colline di vigneti e piccoli borghi fanno del Monferrato una delle zone più belle da scoprire in bici.

chiudi

Caricamento Player...

Il Monferrato si trova al confine tra l’Alessandrino e l’Astigiano. Una terra bellissima, da percorrere con la bici passando fra vitigni e borghi.

Dati tecnici

Lunghezza: 113 chilometri per 1200 metri di dislivello.
Livello tecnico: richiede una discreta preparazione atletica.

Zona: Monferrato – Vercelli – Moleto fra le provincie di Vercelli e Alessandria. Comprende la pianura Padana e il basso Monferrato ai confini dell’Astigiano.
Quando: tutto l’anno.  Autunno, primavera ed estate sono i periodi migliori.

Un percorso consigliato è quello che parte da Vercelli. Partendo da Trino Vercellese si passa su strade secondarie e poco trafficate; il primo paese che si attraversa è Asigliano, dopo il quale si procede in direzione delle colline, si passa da Costanzana e ci si trova nel paese fantasma di Saletta, famoso per i suoi tanti misteri.

Passando per Robella, si procede per le colline monferrine in direzione Camino e poi per Pontestura. Seguendo le indicazioni per Rocchetta, si scollina e si scende verso Castagnone, fino a raggiungere località Madonnina dalla quale si può vedere il santuario di Crea. Si seguono le indicazioni per Cereseto e ci si immette sulle strade collinari sulla provinciale 37 in prossimità del borgo di Ottiglio.

Passato il borgo si prosegue lungo la provinciale, per arrivare a Frassinello e Moleto. Si riprende la provinciale per affiancare i borghi di Cella Monte e Rosignano e, giunti sulla in località Chiabotto, si sale a San Giorgio dove si può ammirare il castello di Sant’Evasio, uno dei castelli più antichi del Monferrato.

Scesi verso Casale Monferrato si prende Strada Boldovina e si svolta in direzione Rolasco. Passato Rolasco si scende in direzione Casale Monferrato verso il Po.