Prebiotici: dove trovarli e quali sono i benefici

Dalla banana alle verdure come cicoria e asparagi: ecco quali sono i cibi ricchi di prebiotici che migliorano l’intestino!

I prebiotici migliorano la funzione del metabolismo regolando la sensazione di appetito e rallentando l’assorbimento degli zuccheri. Per questa ragione sono importanti da assumere per un corretto funzionamento dell’intestino. Approfondiamo i benefici dei prebiotici sulla salute dell’organismo e, soprattutto, scopriamo quali sono i cibi prebiotici!

I cibi ricchi di prebiotici

Uno degli alimenti da privilegiare è la banana: oltre ad essere ricca di prebiotici, è fonte di magnesio, potassio, ferro e vitamine. Ottima da mangiare come spuntino tra un pasto e l’altro! Anche l’aglio e la cipolla sono ricchi di prebiotici, come l’inulina e la pectina: l’ennesima conferma che questi due alimenti donano numerosi benefici all’organismo.

banana
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/banane-frutta-manipolazione-studio-2181470/

Tra i cibi più ricchi di prebiotici non mancano i legumi, specialmente i fagioli: svolgono un ruolo molto importante, purché vengano consumati con moderazione, altrimenti potrebbero causare gonfiore allo stomaco. Privilegiamo i carciofi, la cicoria e gli asparagi, verdure ricche di prebiotici che stimolano il metabolismo e favoriscono la digestione.

L’orzo favorisce una crescita batterica migliore nell’intestino e diminuisce i livelli di zucchero nel sangue. Infine, anche l’avena svolge un ruolo importante poiché controlla la quantità di zucchero nel sangue.

Prebiotici: quali sono i benefici?

Svolgono un ruolo importante per la salute dell’intestini per i seguenti motivi: evitano la stitichezza, regolano il Ph dell’intestino, aumentano le difese immunitarie, migliorano l’assorbimento di sali minerali e calcio e regolano la circolazione del sangue. Ma non è tutto, perché i prebiotici riducono il rischio di contrarre il cancro del colon o disturbi legati all’intestino.

Sono, però, sconsigliati a chi è intollerante al lattosio e a chi soffre di alcune patologie come il colon irritabile. In quest’ultimo caso, ad esempio, i prebiotici potrebbero addirittura peggiorare il problema!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/banane-frutta-manipolazione-studio-2181470/

ultimo aggiornamento: 05-04-2019

X