Yalitza Aparicio, l’aspirante maestra diventata attrice

Il suo debutto al cinema le è valsa una nomination al premio Oscar come miglior attrice per il film Roma: ecco chi è Yalitza Aparicio.

Voleva insegnare ai ragazzini, e invece è riuscita a sfondare nel mondo del cinema. Yalitza Aparicio non aveva mai pensato di poter diventare attrice, e quando è accaduto, quasi per caso, ha fatto fatica a crederci. La ragazza è stata scelta per interpretare la protagonista del film Roma, di Alfonso Cuarón, ruolo che l’ha portata a ricevere una candidatura per il premio Oscar 2019 come miglior attrice. Nella pellicola veste i panni di una donna indigena (cosa che rispecchia le sue vere radici): sapevi che ha dovuto imparare la lingua dei suoi genitori per recitare?

Chi è Yalitza Aparicio: la biografia

Yalitza Aparicio Martinez è nata a Heroica Ciudad de Tiaxiaxo, nell’Oaxaca (stato del Messico meridionale), l’11 dicembre 1993, sotto il segno zodiacale del Sagittario. Entrambi i suoi genitori sono indigeni: il padre è mixteco, mentre la mamma è trichi.

La sua è sempre stata una famiglia molto povera: Yalitza e i suoi quattro fratelli hanno dovuto darsi da fare sin dalla più tenera età. Quando i suoi genitori si sono separati, lei e sua sorella maggiore hanno iniziato ad occuparsi dei fratelli più piccoli per permettere alla mamma Margarita di lavorare come cameriera a tempo pieno.

Yalitza Aparicio
Fonte foto: https://www.instagram.com/yalitzaapariciomtz/

Dopo aver studiato al liceo, facendo tanti sacrifici per aiutare la famiglia dal punto di vista economico, Yalitza ha deciso di intraprendere la carriera di insegnante di scuola materna. Si è diplomata in educazione della prima infanzia ed era in attesa della sua prima classe quando è arrivata l’occasione che le ha cambiato la vita.

Sulla sua vita privata sappiamo molto poco: è profondamente legata alla sua famiglia d’origine, come possiamo vedere dal suo profilo Instagram. Yalitza condivide spesso momenti di divertimento con i suoi genitori, i fratelli e i nipotini.

Yalitza Aparicio in Roma, il film di Cuaron

Nel 2016 sua sorella Edith era venuta a conoscenza dei casting per il nuovo film di Alfonso Cuarón e aveva deciso di spingere Yalitza a fare un tentativo. La ragazza non ne voleva sapere – temeva addirittura potesse nascondervisi una tratta di esseri umani. Ma alla fine si è lasciata convincere.

Il team di Cuarón ha notato subito l’enorme talento della Aparicio, nonostante la giovane non avesse mai intrapreso degli studi di recitazione. E così, Yalitza è entrata a far parte del cast di Roma, come protagonista principale. Per ragioni di scena, ha dovuto persino imparare la lingua mixteca, quella dei suoi antenati, che lei non aveva mai appreso in precedenza.

Yalitza Aparicio
Fonte foto: https://www.instagram.com/yalitzaapariciomtz/

5 curiosità su Yalitza Aparicio

-È la prima donna indigena ad ottenere una candidatura al premio Oscar.

-Da bambina ha avuto difficoltà nel linguaggio, brillantemente superate dopo aver iniziato le scuole elementari.

-Il famoso attore Hugh Jackman ha insistito per poter avere una foto con lei!

-Il suo film preferito è Amabili Resti, di Peter Jackson. La sua autrice preferita invece è Lydia Cacho, un’attivista messicana per i diritti delle donne e dei bambini.

-Il suo cibo preferito è il mole, una salsa messicana che può essere preparata con un’ampia varietà di ingredienti.

Fonte foto: https://www.instagram.com/yalitzaapariciomtz/

ultimo aggiornamento: 19-02-2019

X